Andorra: il percorso del microstato all’Eurovision

Il piccolo Principato di Andorra ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 2004 e ha partecipato alla manifestazione sino al 2009.

La nazione non si è mai qualificata per la finale e ha utilizzato come metodo di selezione nazionale il programma 12 Punts nel 2004, 2005 e 2009, mentre ha scelto internamente tra il 2006 e il 2008.

Eurovision Song Contest 2004

La prima rappresentante di Andorra fu la cantante Marta Roure con il brano “Jugarem a estimar-nos” che non riuscì a qualificarsi alla finale di Istanbul, chiudendo al 18° posto con soli 12 punti.

Eurovision Song Contest 2005

La seconda rappresentante del microstato fu Marian van de Wal nata nei Paesi Bassi ma naturalizzata andorrana, il suo brano “La Mirada Interior” chiuse la semifinale al 23° posto con 27 punti.

Eurovision Song Contest 2006

Il 2006 da dimenticare, la cantante Jennifer scelta internamente con il brano “Sense Tu”, conclude la semifinale all’ultimo posto con 8 punti.

Eurovision Song Contest 2007

Il miglior risultato arrivò nel 2007 in Finlandia, il gruppo Anonymous chiuse l’edizione al 12° posto in semifinale con 80 punti, solo 11 punti di distacco dalla Moldavia ultima qualificata in finale.

Eurovision Song Contest 2008

L’emittente andorrana RTVA scelse internamente Gisela, famosa per aver partecipato al talent Operación Triunfo nel 2001 (e corista di Rosa, rappresentane spagnola a Tallinn 2002), il suo brano “Casanova” venne eliminato in semifinale, 16° posto con 22 punti.

Eurovision Song Contest 2009

L’ultima partecipazione di Andorra si conclude con un 15° posto in semifinale ed 8 punti. Susanne Georgi con il brano “La teva decisió (Get a Life)” sarà difatti l’ultima rappresentante del piccolo paese dei Pirenei.

Gli anni successivi al ritiro

A causa di un taglio dei fondi da parte del governo andorrano l’emittente, dopo un’iniziale applicazione per l’Eurovision 2010, ha deciso di ritirarsi dalla competizione. Nel 2011 Andorra voleva abbandonare l’EBU a causa di difficoltà finanziarie poi scelse di rimanere dentro ma il paese non sarebbe tornato al concorso negli anni successivi.

Il 2019

Nel Novembre 2019 il governo andorrano ha confermato a El Nacional che RTVA potrebbe tornare al concorso dopo aver effettuato una valutazione dei costi. Il governo pensa che l’Eurovision consenta agli artisti andorrani di essere al centro dell’attenzione sia per la stampa che per i social e i telespettatori, una bella pubblicità per Andorra.

Gli ex rappresentanti favorevoli

Per il ritorno di Andorra all’Eurovision si uniscono gli ex rappresentanti:

“Da due anni parlo del ritorno con i politici e l’emittente, sarebbe molto bello”.

Susanne Georgi

“Nella nostra edizione c’era una semifinale con 28 paesi. Oggi le semifinali sono due e con la combinazione del pubblico e della giuria, il paese avrebbe maggiori probabilità di qualificarsi”.

Nick Gain degli Anonymous

“Andorra dovrebbe seguire gli stessi passi cioè una bella canzone, moderna e potente che sia diversa dal resto dei partecipanti”.

Marian Van de Wal

“Non c’è niente di meglio del poter condividere la propria lingua con così tanto pubblico”.

Jennifer Serrano

Il paese è membro EBU dal 2002, potrebbe tornare a sorpresa nel 2022 cioè 20 dopo questa importante adesione? Oppure nel 2024 a 20 anni dal suo esordio all’Eurovision?

Da appassionato di Eurovision e di suggerimenti in ambito eurovisivo, consiglio all’emittente andorrana RTVA la cantante Nina nata a Sant Julià de Lòria (Andorra), attualmente in Francia per ampliare la sua carriera musicale, il brano in questione è cantato per ovvie ragioni in spagnolo e francese.

Pensate che Andorra possa ritornare?