Australia: Sheldon Riley rappresenterà la nazione all’Eurovision 2022

È appena terminata la finale di ‘Eurovision: Australia Decides’, la manifestazione musicale che ha scelto il rappresentante del paese per l’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest.

A volare direttamente a Torino sarà Sheldon Riley con la sua meravigliosa canzone Not the Same, che ha conquistato i cuori del pubblico e degli Eurofan. Sheldon Riley, già favorito dagli scommettitori, ha cantato dietro ad una maschera luccicante che celava parzialmente il suo volto. L’ha rimossa durante il ritornello della canzone con le mani tremanti e il pathos nella voce. Una performance da brividi che in Italia potrebbe avere molto successo.


La gara, svoltasi nel Gold Coast Convention and Exibition Centre, è stata particolarmente coinvolgente. I presentatori Myf Wharhust e Joel Creasey sono stati simpatici e professionali in pieno Eurovision style!

Il Contest australiano che va in onda dal 2019 dimostra come il paese ci tenga moltissimo ad essere ospite onorario del Festival musicale Europeo più famoso al mondo scegliendo costantemente un alto livello tra gli artisti in gara, le cui canzoni restano impresse nella memoria dei fan eurovisivi più appassionati.

Lo Show

Lo show è stato aperto da un Mash-up della canzone Spirit in the Sky della band norvegese KEiiNO e di Technicolor, canzone della rappresentante australiana 2021 Montaigne. Tra il pubblico sventolavano inoltre diverse bandiere ucraine, simbolo di solidarietà al paese attualmente colpito dalla guerra.

Ad aprire la gara sono state le G-Nat!on con Bite Me. Un gruppo tutto al femminile potente ed esplosivo che ha letteralmente infiammato il palco australiano con la propria energia.

Successivamente ad esibirsi sono stati:

La vincitrice della TikTok Wild Card: la TikTok star Erica Padilla, che ha saputo destreggiarsi bene su un palco tanto grande dimostrando sicurezza e un’altissimo livello vocale! To The Bottom il titolo della sua canzone.

Sean Miley Moore con la sua straordinaria canzone My Body. “Fearless Fabulous and free it’s who I am” ha dichiarato l’artista. Una performance decisa e toccante quella che ha accompagnato il messaggio della sua canzone.

Charley con I Suck At Being Lonely, con una tecnica vocale perfetta. La cantante al termine dell’esibizione si è molto emozionata.

Andrew Lambrou con tanto di cambio d’abito sulle note della sua Electrify ha fatto svegliare il pubblico in sala!

Paulini con We Are One ed una performance molto energica e ritmata. Bello lo staging.

Jaguar Jones ha infiammato letteralmente il palco. Con una performance toccante ed emozionante l’artista è ferma sul palco mentre la gonna del suo vestito è lentamente ridotta a brandelli dalle fiamme. L’artista molto emozionata si è lasciata andare ad un pianto liberatorio al termine della sua performance sulle note del brano Little Fires. La cantante ha chiuso la sua gara al terzo posto con 90 punti.

Bello il duetto tra Isaiah Firebrace ed Evie Irie con la canzone When I’m With You, una coppia artistica molto affiatata.

Tutta la potenza del Power progressive pop metal sul palco australiano con Dreamer, la canzone della band Voyager che si piazza al secondo posto della classifica con 97 punti!

Ultima esibizione la dolcissima ballad I Won’t Be Able To Dream dell’artista Jude York.