Foto: RTVE

Benidorm Fest 2022: polemiche in Spagna sulla vittoria di Chanel. Tutta meritata o una “truffa”?

Il Benidorm Fest 2022, la selezione spagnola per l’Eurovision Song Contest, si è celebrato questa settimana. Lo ha vinto Chanel Terrero con la sua “SloMo”.


La votazione ha visto trionfare Chanel per la giuria tecnica, mentre per demoscopica e televoto hanno trionfato le Tanxugueiras.

Ecco il risultato finale:

  1. Chanel 96 punti (51 + 25 + 20)
  2. Rigoberta Bandini 91 punti (46 + 20 + 25)
  3. Tanxugueiras 90 punti (30 + 30 + 30)
  4. Rayden 67 punti (37 + 15 + 15)
  5. Blanca Paloma 61 punti (39 + 10 + 12)
  6. Varry Brava 55 punti (25 + 12 + 18)
  7. Xeinn 45 punti (30 + 5 + 10)
  8. Gonzalo Hermida 35 punti (12 + 18 + 5)

La stampa spagnola si è subito scaldata, sull’onda del malcontento degli eurofan. Si tratta di una “truffa”?

Andiamo con ordine.

Per la giuria di esperti a vincere è stata Chanel con 51 punti, seconda Rigoberta con 46 e le Tanxugueiras solo quinte con 30.

La giuria demoscopica assegna 30 punti alle Tanxugueiras, 25 a Chanel e 20 a Rigoberta.

Il televoto invece vede trionfare nuovamente le Tanxugueiras con 30, seconda Rigoberta con 25 e terza Chanel con 20.

Gli eurofan e la stampa spagnola si sono scagliati contro la giuria di qualità, rea di aver truccato la gara assegnando la vittoria a Chanel con un distacco incolmabile.

A destare i primi sospetti sulla giuria ci hanno pensato gli utenti di twitter, che hanno pescato dal deep web foto compromettenti.

Chanel e la coreografa Myriam Benedited si conoscevano già. Non ci è dato però sapere in che termini e quindi riconoscere un favoritismo (o ancora peggio corruzione) è una accusa davvero campata per aria.

Dalla intervista durante la finale del Benidorm Fest era palese invece che Chanel fosse la favorita del direttore artistico austriaco Marvin Dietmann.

ll pubblico spagnolo che poi reclama la possibilità di decidere in modo autonomo la proposta nazionale per l’Eurovision Song Contest sarebbe lo stesso pubblico che ha selezionato Soraya, Lucía Pérez e Rodolfo Chikilicuatre, senza dimenticare gli OT Amaia e Alfred oltre a Miki.

Insomma nessuno ha la coscienza pulita a ben guardare.

Sfida a tre anche sui social?

Le dichiarazioni delle sfidanti di Chanel sono apparse su twitter ed immediatamente si è scatenato l’inferno.

Rigoberta Bandini dice di sentirsi vincitrice e ringrazia tutti per l’appoggio. E già gli eurofan a creare una inesistente faida tra la Rigoteta e Chanel.

La mancanza di un messaggio di appoggio pare essere visto come provocatorio, peccato ci sia footage del back stage dove palesemente le due si abbracciano e si augurano felicità reciproca.

Più esplicito invece il messaggio delle Tanxugueiras.

Pur rimarcando le differenze, riconoscono a Chanel il grande lavoro dietro la sua esibizione e si dicono fin da ora disponibili a sostenerla senza se e senza ma.

Insomma grande fair play.

Canzone in laboratorio o rappresentativa della Spagna?

Per El Pais, SloMo sarebbe una canzone da laboratorio. Costruita in serie per poter vincere (?) Eurovision ed il Benidorm Fest è stata una occasione persa per poter portare ad Eurovision qualcosa di originale e rivendicativo.

L’editorialista sottolinea il carattere dissacrante della messa in scena di Rigoberta Bandini, definendo Chanel noiosamente accettabile.

Di opinione diversa EL Mundo. Paragona SloMo ai creatori della Casa di Carta. “Condensare il massimo di emozioni nel minor tempo possibile perché lo spettatore non possa pensare ma solo godere dello spettacolo che sta vedendo. Questa sarebbe la ricetta.

Insomma due modi opposti di vedere le cose. Ma non si può disconoscere lo sforzo fisico della vincitrice di correre sul placo coi tacchi, ballare ed avere ancora fiato per cantare.

Questo anche il senso del tweet di Ana Mena, freschissima partecipante al Festival di Sanremo.

Fonti: La Vanguardia / El Pais / El Periodico

Vi piace Chanel? Potrà fare bene all’Eurovision Song Contest 2022? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!