Foto: EBU

Bielorussia: la sospensione dall’EBU scadrà solo nel 2024

La notizia della sospensione della BTRC, la tv pubblica bielorussa, è arrivata giusto qualche settimana fa, ma scopriamo solo ora il termine finale di questo provvedimento.

Ricordiamo che quest’estate, in una riunione del comitato esecutivo, l’EBU ha deciso di sospendere l’emittente televisiva bielorussa BTRC per violazione degli ideali della stessa EBU. Dopo le elezioni politiche di un anno fa, l’EBU aveva cominciato a monitorare la situazione in Bielorussia per via delle repressioni che il governo faceva e fa tuttora al popolo bielorusso che non sostiene l’attuale governo dittatoriale. L’EBU ha sempre sostenuto i giornalisti che con difficoltà tentavano di informare il popolo bielorusso nonostante le pressioni del governo sulle emittente televisive.

Ovviamente questa decisione ha come diretta conseguenza l’impossibilità della nazione di prendere parte all’Eurovision Song Contest. E, grazie ad una recente intervista di Ivan Eismont, direttore generale di BTRC, è stato rivelato che l’emittente bielorussa è attualmente sospesa dall’EBU per un periodo di tre anni. Ciò significa che attualmente la BTRC non tornerà come membro a pieno titolo dell’Unione Europea di Radiodiffusione fino al 1 luglio 2024.

ESCPlus ha confermato che tre anni è il periodo di tempo massimo durante il quale un’emittente membro dell’EBU può essere sospesa dall’organizzazione. Fermo restando che l’EBU può decidere in qualsiasi momento di revocare la sospensione, in mancanza di provvedimenti in questi tre anni, la data del 2024 è quella designata per la possibilità di rivedere la Bielorussia all’Junior Eurovision, mentre non potrebbero competere nell’Eurovision Song Contest fino al 2025.

Fonte: SB.by & ESCPlus