Foto: EBU

Bielorussia: l’emittente BTRC espulsa dall’EBU. Addio Eurovision

L’emittente bielorussa BTRC è espulsa dall’Unione Europea di radiodiffusione (EBU). Dopo una riunione organizzata per trattare l’argomento, da oggi l’emittente non potrà più accedere ai servizi offerti da EBU. Questi servizi includono lo scambio di notizie e contenuti musicali, il diritto di trasmettere eventi sportivi e musicali dell’EBU, competenze di ricerca legale e tecnica e servizi di tutela degli interessi.

Affinché un paese possa competere ad Eurovision, deve essere rappresentato da un’emittente con adesione all’EBU. Con l’uscita della BTRC, la Bielorussia non ha stazioni membri rappresentate nell’EBU, quindi non potrà partecipare all’Eurovision e allo Junior Eurovision.

L’espulsione era nell’aria, dopo che nel mese di maggio sembra l’EBU aveva sospeso l’emittente in seguito all’arresto dell’attivista dell’opposizione Roman Protasevich e al silenzio dei media bielorussi. La dichiarazione originale riportava questo:

L’EBU ha monitorato da vicino la soppressione della libertà dei media in Bielorussia e ha costantemente invitato BTRC, in qualità di membro dell’EBU, a sostenere i nostri valori fondamentali di libertà di espressione, indipendenza e responsabilità.

Dalle contestate elezioni dell’estate scorsa, abbiamo condotto una campagna per la protezione del giornalismo indipendente e della libertà di espressione nel paese. Abbiamo sostenuto pubblicamente i giornalisti del BTRC che hanno protestato contro l’interferenza del governo. Abbiamo anche monitorato la copertura di BTRC e abbiamo comunicato le nostre preoccupazioni alla loro direzione

Nelle ultime settimane, siamo stati particolarmente allarmati dalla diffusione di interviste apparentemente ottenute sotto costrizione. Abbiamo anche monitorato altre trasmissioni BTRC su questo tema che hanno sollevato altre serie preoccupazioni.

Alla luce di questi sviluppi eccezionali, il comitato esecutivo non ha altra alternativa che proporre la sospensione dell’appartenenza di BTRC all’EBU.

EBU

La sospensione proposta originariamente consentiva all’emittente collegata al governo di rispondere entro due settimane. Pubblicamente non lo hanno sicuramente fatto, lo avranno fatto privatamente? A quanto pare no.

Prima dell’espulsione anche il ritiro dall’ESC 2021

L’emittente ha dovuto anche ritirarsi dall’Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam dopo che l’EBU ha dichiarato che l’entry dei Galasy ZMesta violava le regole dell’Eurovision e andava contro la natura apolitica del concorso. Anche il secondo tentativo è stato respinto, la nuova canzone della band conteneva messaggi collegati alla politica.

Sviatlana Tsikhanouskaya politica e oppositrice di Lukašenko commenta sui social l’espulsione dell’emittente BTRC:

Accogliamo con favore la decisione dell’EBU di escludere la TV di Stato bielorussa BTRC dall’Unione. L’incessante e raccapricciante propaganda del regime che trasmette violenza, tortura dei prigionieri politici, incita all’odio contro le persone che chiedono democrazia, ha portato a questo divieto straordinario ma meritato.

Sviatlana Tsikhanouskaya

Come ha reagito all’espulsione l’emittente BTRC?

Non tarda ad arrivare il commento dell’emittente BTRC, totalmente fuori da ogni cognizione logica:

BTRC con un sorriso e una certa soddisfazione accoglie il fatto tanto atteso della sospensione della collaborazione con l’EBU, un’organizzazione che non ha, e non avrà mai una sua opinione personale. Promettiamo di continuare a raccontare con sincerità ciò che sta accadendo nel paese e nel mondo, come vengono chiusi i canali dell’opposizione e come vengono uccisi i giornalisti in Ucraina, come sono chiusi i media in lingua russa in Lettonia. Come le “spie” dell’opposizione vengono imprigionati in Polonia. Inoltre risparmieremo anche molti milioni di euro e realizzeremo il sogno della maggioranza dei bielorussiNiente più Eurovision!  E tutte le agenzie che già ci contattano con una proposta di prendere il posto dell’EBU – benvenuti!

BTRC

L’ultima rappresentante ufficiale della Bielorussia sarà Zena nel 2019.


Fonte: BTRC

Non vedremo più la Bielorussia all’Eurovision. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere sui nostri social!