Open Up Artwork
Foto: Eurovision.tv

Buona Pasqua Ortodossa Eurovision!

Come ogni giornale scandalistico sito Eurovisivo che si rispetti, anche noi avevamo scandagliato Instagram per capire come alcune delle star eurovisive avevano trascorso la Pasqua.

Ci mancavano però gli scatti dei famosi in occasione della Pasqua ortodossa, che ricorre oggi 2 maggio.

Stefania

La rappresentate greca 2021 ha scelto di colorarsi di rosso, come è consueto fare con le uova.

Nella tradizione greca l’uovo simboleggia con il suo guscio la tomba di Gesù. Rompere il guscio quindi simboleggia la resurrezione e l’uscita dalla tomba. Il colore rosso poi rappresenta il sangue di Cristo.

Filip Kirkorov

Philipp Kirkorov invece ha scelto la spiritualità ed è andato con una amica in pellegrinaggio alla Chiesa della Trinità di Ostankino a Mosca.

Importantissima tradizione per la chiesa russa è quella della luce e quindi vediamo per la Pasqua tanti fedeli, anche quelli normalmente non praticanti, recarsi in chiesa per accedere le tradizionali candele a stelo lungo e stretto.

I fedeli non solo vanno ad accendere candele, durante la messa pasquale portano anche il cibo che consumeranno perché questo venga benedetto.

Helena Paparizou

La vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2005 sceglie di trascorrere le vacanze pasquali in famiglia. E diventa quindi una buona occasione per fare qualche foto con il marito e con i figli.

In tutte le famiglie greche che si rispettino il pranzo di pasqua è a base di agnello arrosto. Questi ultimi due anni probabilmente in tono minore, perché normalmente si riuniscono decine di parenti davanti al fuoco per arrostire i poveri ovini.

Elena Tsagrinou

Elena Tsagrinou, che rappresenterà Cipro ad Eurovision 2021, ha deciso di passare in modo insolito la Pasqua. La sua priorità è quella di fare qualcosa per la comunità. Nel suo completino da “Carica dei 101” si dedica agli animali meno fortunati presenti al canile comunale.

Un piccolo gesto di altruismo che toglie davvero poco tempo ma che rende felice dei cagnolini abbandonati ed in cerca di una sistemazione.

Sergey Lazarev

Come è stato per Kirkorov, anche Sergey Lazarev decide di passare la giornata di Pasqua all’insegna della spiritualità. Sul suo profilo posta la foto di una delle tante chiese ortodosse, dalle inconfondibili torri con tetto a “cipolla”.

Queste cupole sono chiamate “teste” (глава) o “teste di papavero” (маковица, маковка). A volte le croci hanno una forma simile a una mezzaluna in basso, il che, contrariamente al comune malinteso, non ha alcuna relazione né con l’Islam, né con una vittoria cristiana sui musulmani. La falce di luna era uno dei simboli di stato di Bisanzio che precedette le conquiste ottomane. La luna crescente trovata su antiche icone russe, paramenti e miniature di libri si riferisce alla luna come simbolo di ancora, simbolo di salvezza, in accordo con il simbolismo della Chiesa come nave.

Vasil

Per il rappresentante macedone del 2021, la giornata di Pasqua è stata all’insegna della musica.

Una lunga schiera di artisti macedoni si sono esibiti unplugged all’Intermezzo Music Bar di Skopje. Oltre a Vasil troviamo anche altri due nomi noti al pubblico eurovisivo: gli Eye Cue e Tamara Todevksa.

Su YouTube è possibile vedere il concerto per intero.

Avete festeggiato la Pasqua ortodossa? A quale di queste assomigliava? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!

error: