• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Petra Mede nasce a Stoccolma il 7 marzo 1970. È una conduttrice televisiva, comica e ballerina svedese; nel mondo eurovisivo è conosciuta per essere stata presentatrice del Melodifestivalen nel 2009 e due volte conduttrice dell’Eurovision Song Contest — nel 2013 in solitaria e nel 2016 affiancata da Måns Zelmerlöw.

Ma Petra non è solo questo: andiamo a scoprire insieme le qualità di una donna dalle mille sfaccettature.

Qui durante il memorabile interval act in “Love Love Peace Peace” insieme a Mans Zelmerlow, Eurovision Song Contest 2016
Eurovision ®

Innanzitutto, parla fluentemente cinque lingue: svedese, inglese, francese, tedesco e italiano. Ha presentato assieme allo storico commentatore britannico dell’Eurovision Graham Norton lo show commemorativo per i 60 anni dell’Eurovision, “Eurovision Song Contest Greatest Hits”. Il Melodifestivalen prima e l’Eurovision poi sono stati per lei sicuramente un trampolino per farsi conoscere anche lontano dalla Svezia.

Eurovision's Greatest Hits - 60 Years Celebration with Petra Mede ...

Una visione diversa

Come tutte le storie di un successo, la storia ha inizio molti anni prima, sin dalla tenera infanzia. Una figura di riferimento è stata sicuramente quella della nonna, fonte di ispirazione della sua vena eccentrica ed estroversa vitale per il suo futuro di comica e di “soubrette”. Sua nonna però non fu solo un riferimento dal punto di vista attitudinale ma anche esempio di vita. Petra infatti non si è mai identificata nello stereotipo della donna di famiglia alla ricerca di un marito, figli ed una vita tranquilla nel comodo salotto di una casa dei sobborghi di Stoccolma, ma piuttosto si vedeva come una donna indipendente con un attico a New York e sorseggiando cocktail ammirando Central Park.

Un talento precoce

La sua vita tra Stoccolma e Goteborg, una ad est, l’altra ad ovest del paese, le ha permesso di avere visioni diverse della vita, caratteristica indispensabile per cogliere gli umori, gli accenti e i diversi lineamenti della vita che anche due città dello stesso paese possono avere.

La sua carriera decolla precocemente nel mondo della danza: a 12 anni venne accettata alla “Swedish Ballet Academy” e a 18 venne assunta come ballerina professionista di danza moderna alla “Stora Teatern” di Goteborg.

Voglia di volare

Ma Petra, come detto, non si vedeva confinata nei confini nazionali e così fece domanda per una borsa di studio a Parigi. La vinse e venne addirittura premiata nelle sale della Royal Opera House di Stoccolma dalla principessa Christina in persona… dall’emozione si narra che addirittura inciampò dinanzi a lei.

A Parigi studiò danza per 8 mesi, ed è proprio nella città romantica per eccellenza che si avvicinò al mondo della televisione in qualità di ballerina durante il programma “Dimanche Martin”, trasmissione d’intrattenimento pomeridiano condotto da Jacques Martin. Qui connobbe artisti del calibro di Céline Dion e la veterana cantante Rika Zarai.

Le cadute della vita

Purtroppo però la vita non è fatta solo di successo e cose belle. La sua carriera di ballerina infatti terminò poco dopo, quando una lesione alla schiena la costrinse a lasciare la sua passione più grande, il ballo. Proprio al riguardo, noti sono anche i suoi problemi di salute durante la conduzione del Melodifestivalen del 2009, quando proprio un forte mal di schiena mise a serio rischio la perfetta riuscita della manifestazione. (fonte: Aftonbladet)

Petra Mede Melodifestivalen
Petra durante le prove del Melodifestivalen 2009
(Autore: Peter Vixtrom)

La televisione come riscatto

Ma Petra non si è mai abbattuta, e dopo aver studiato francese all’università di Stoccolma fece la guida turistica nella sua città di nascita per un paio di anni. Ben presto però il mondo dello spettacolo torna a bussare alla sua porta e nel 2005 vince la Bungy Comedy, una sorta di talent per aspiranti comici. Inizia così il suo tour in giro per i bar ed i club di Stoccolma e dintorni, ed è proprio qui che viene notata da un talent scout della tv svedese, che le propone un programma tutto suo chiamato “Extra Extra”. La sua affermazione televisiva arriva però con la sua partecipazione a “Parlamentet”, una celebre trasmissione della televisione svedese che ironizza sulla politica nazionale, in parole povere l’olimpo dei comici svedesi era tutto lì.

Il successo

Nel 2009 Petra viene eletta miglior comica femminile svedese, da lì in poi la sua carriera è cosa nota, con il Petra Mede Show (una sorta di David Letterman show al femminile) raggiunge l’apice della sua carriera, prima ovviamente della conduzione del Melodifestivalen e dell’Eurovision Song Contest, pietre miliari della sua completa affermazione.

Concludendo quindi Petra Mede non rappresenta solo la storia di un successo, ma anche la caparbietà di un universo femminile in ascesa sempre maggiore e protagonista del mondo televisivo moderno, dove sono le donne, anche da sole a brillare. Un universo in cui la donna può, anzi deve essere assoluta protagonista.

error: