• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Mamma Rai lo sa di avere per le mani una gallina dalle uova d’oro? A volte sembra che l’interesse per l’Eurovision Song Contest non sia poi così tanto.

Noi ovviamente siamo riconoscenti per aver riportato in Italia lo show non sportivo più visto nel mondo, però si potrebbe fare molto di più e noi ci sentiamo di consigliare due o tre cose che potrebbero fare la differenza.

©

Il tema principale è la promozione dello show.

Iniziamo con lo spot televisivo. Viene mandato in onda solo in seconda serata durante Sanremo e qualche giorno prima dello show. Forse non basta se si ha a che fare con una corazzata come Amici. Per tenere testa a Maria De Filippi bisogna pompare molto di più l’Eurovision.

Per l’Eurovision Song Contest 2019 su Rai 4 era stato creato un programma abbastanza interessante dal nome Eurovision Song Story. Un modo a costo molto basso (ricordiamo che tutto il materiale Eurovision è disponibile sul circuito EBU e richiede solo un lavoro di montaggio) di far conoscere l’evento a tutti quelli che nel decennio 1998-2010 hanno perso contatto con questo mondo favoloso.

Mi spingo un po’ più in là. Perché non prevedere un maggior impegno, magari pomeridiano, su Rai2 che è la rete più giovane della famiglia Rai? Oppure sfruttare l’investimento massiccio sulla piattaforma VOD Rai Play riprendendo proprio Eurovision Song Story o sfruttando le interviste fatte da Federico Russo ai personaggi di spicco dello show? E ovviamente mettere a disposizione le edizioni precedenti (e non come avviene ora su RaiPremium in seconda serata).

Dare To Dream Eurovision GIF by aficia - Find & Share on GIPHY

Magari sono idee un po’ visionarie, ma sappiamo anche che se questa gallina dalle uova d’oro fosse in mano, per esempio, a Netflix, ora saremmo inondati di speciali e programmi.

Non so se i dirigenti Rai mai leggeranno questo articolo, ma sarei più che felice se volessero prendere in considerazione qualche idea.

In Spagna, seppure con risultati di classifica deludenti, l’evento ha un seguito enorme ed un fandom sterminato. In Italia invece viaggiamo ancora con numeri bassini e forse una maggior pubblicizzazione aiuterebbe a far fruttare la gallinella Eurovision Song Contest.

Magari un giorno le repliche dell’Eurovision 2015 avranno la stessa sorte di Montalbano o Don Matteo e riempiranno il palinsesto estivo di Rai Uno.

Sognare non costa nulla.

error: