© EIN

#EINoriginals | Italia • Discover Mahmood & Blanco

I rappresentanti italiani all’Eurovision Song Contest 2022 sono Mahmood e Blanco. Conosciamoli meglio!

Foto: M&B

Mahmood

Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, è nato a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano. Oltre a essere un artista di fama internazionale, è anche un apprezzato autore: ha scritto canzoni per Elodie, Michele Bravi, Marco Mengoni e molti altri. Animato fin da piccolo da una grande passione per la musica pop, urban e R&B, studia canto, pianoforte e solfeggio. Prima di diventare famoso ha partecipato alla sesta edizione di X Factor, ai tempi entrò alla terza puntata e venne eliminato subito, nonostante ciò ha continuato con la musica.

Sanremo Giovani 2016 e 2018

Nel 2016 partecipa per la prima volta nella sezione Giovani del Festival, classificandosi al 4° posto con il brano “Dimentica”, quell’anno aveva contro Irama, Francesco Gabbani ed Ermal Meta. Successivamente rilascia il brano “Pesos” per l’estate.

Nel 2018 arriva la grande occasione, partecipa di nuovo nella sezione Giovani del Festival con il brano “Gioventù Bruciata”, la vittoria gli permette di andare in gara con i Big del Festival 2019, vince anche il premio della critica. Il suo primo album è certificato disco di platino, mentre il singolo portato in gara tra i giovani è certificato disco d’oro.


Festival di Sanremo 2019

Arrivato dalla sezione giovani, Mahmood per questioni di regolamento ha cambiato canzone e portato in gara per i Big il brano inedito “Soldi”. Contro ogni pronostico riesce a battere la concorrenza, non solo arriva alla finalissima a tre, ma riesce a vincere il Festival contro Il Volo e Ultimo.

La vittoria gli permette di diritto la partecipazione ad Eurovision 2019, a Tel Aviv come rappresentante italiano e con il brano “Soldi”.


Un ritorno eurovisivo

Come abbiamo detto precedentemente, Mahmood ha avuto l’onore di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2019. Fu un successo anche lì, il nostro paese si classificò al secondo posto con soli 26 punti di distacco dal primo classificato. Il brano Soldi prende 4 platini in Italia, 2 platini in Spagna e il disco d’oro in Francia, Grecia e Polonia. E se Alessandro fosse tornato per una rivincita all’Eurovision organizzato in casa?


Dopo questa grandissima esperienza al Festival e a Tel Aviv, Mahmood certifica tutti i singoli successivi: Barrio, Rapide, Moonlight Popolare, Dorado, Inuyasha, Klan e Rubini in featuring con Elisa.

Blanco

Blanco all’anagrafe Riccardo Fabbriconi, classe 2003, è un diamante grezzo che sta gradualmente disvelando le sfaccettature del proprio progetto. Uno stile, il suo, difficilmente inquadrabile, in cui le linee melodiche accattivanti, cantate con l’aggressività e l’emotività dell’adolescenza, convivono con una sensibilità autentica, trasparente. Si avvicina alla scrittura quasi per caso, dedicando il suo primo brano ad una ragazza come esperimento fine a sé stesso, per poi scoprire un talento innato e spontaneo per la musica. 


I suoi successi

Quasi 19 anni e già tantissimi successi sulle piattaforme streaming (oltre 640 milioni totali) e con le certificazioni. Il suo primo album Blu Celeste è stato certificato triplo disco di platino e con i singoli estratti sino ad ora conta in totale 27 dischi di platino e 8 dischi d’oro.


Festival di Sanremo 2022

Per Mahmood e Blanco il Festival di Sanremo 2022 si apre subito con i favori di stampa e pubblico. La loro cavalcata verso la vittoria prosegue spedita sera dopo sera. E nel duello a tre finale polverizzano i loro due avversari (Elisa e Gianni Morandi).

La loro “Brividi” viene certificata innumerevoli volte e viene rilanciata fin da subito da Spotify, tanto da inserirla nei brani virali a livello globale.

Con queste premesse, vanno a Torino per vincere e non per partecipare.


Tra i favoriti per la vittoria finale, riusciranno Mahmood e Blanco a bissare la vittoria dei Måneskin a Rotterdam?

See you in Turin, Mahmood & Blanco!