© EIN

#EINoriginals | Ucraina • Discover Kalush Orchestra

Secondi classificati al Vidbir 2022, il gruppo Kalush Orchestra rappresenterà l’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2022. Conosciamoli meglio!

Foto: Maxim Fesenko

Il gruppo musicale viene fondato nel 2019 ed è formato dal rapper e frontman Oleh Psiuk e dai musicisti Ihor Didenčuk (membro anche del gruppo GO_A all’interno del quale si esibisce sempre suonando il caratteristico flauto sopilka) Tymofij Muzyčuk, Vitalij Dužyk, Dzhonni Dyvniy e MC Kilimmen.

Il nome deriva dalla città natale del frontman, Kalouch, situata a 500 km dal sud-est di Kiev in aggiunta alla parola Orchestra per indicare la varietà di stili e strumenti impiegati dal gruppo.

Gli esordi

Nel 2021 i Kalush ( in formazione ancora ristretta) rilasciano HOTIN, il primo album dal quale è tratto uno dei loro singoli di maggior successo Zori.


Dopo l’entrata nel gruppo degli altri 3 membri (il rapper Dzhonni Dyvniy e i poli strumentisti Tymofii Muzychuk e Vitalii Duzhyk) viene rilasciato, a Dicembre 2021, il singolo Shtomber Womber, a tutti gli effetti precursore dello stile di Stefania.


Vidbir 2022

Il 12 Febbraio partecipano all’edizione 2022 del Vidbir, la selezione nazionale ucraina, dove si classificano al secondo posto alle spalle di Alina Pash che trionfa con la canzone “Shadows of forgotten ancestors”.

I Kalush da subito denunciano la poca trasparenza specialmente nella votazione della giuria dichiarandosi piuttosto contrariati.

Segue poi un grosso scandalo che porta non solo alla rinuncia della stessa Alina Pash, trovatasi suo malgrado all’interno di una bufera mediatica, ma rassegna le sue dimissioni anche Yaroslav Lodygin, uno dei giurati del Vidbir nonché membro del Comitato di Organizzazione nazionale per Eurovision. Il commento a caldo di Oleh Psiuk sulle Instagram Stories in seguito alla notizia è stato: “Dopotutto, la giustizia ha vinto”.


L’invasione Russa in Ucraina

Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina tutti i membri della band si sono impegnati in attività di difesa dei confini e di aiuti umanitari alla popolazione. La band ha dichiarato di sperare fortemente di riuscire ad esibirsi sul palco di Torino a Maggio. E infatti il governo gli ha concesso un permesso speciale per uscire dal paese ed esibirsi all’Eurovision Song Contest 2022, così come a partecipare ad alcuni Pre-Party.

Significato della canzone Stefania

Il brano, mix di stile slavic folk e rap, è un’ode alle madri (Stefania è il nome della mamma di Oleh) che celebra la dolcezza, il calore e la protezione che esse sanno dare ai propri figli ma anche la loro forza e i loro insegnamenti.

Molto significativa, specialmente alla luce degli eventi più recenti, è la frase:

Ritroverò sempre il mio cammino verso casa anche se tutte le strade sono distrutte.

See you in Torino, Kalush Orchestra!