© EIN

EuroMercato: un nome per Estonia, Finlandia, Lettonia e Lituania

La Scandinavia non era al completo senza la Finlandia. Abbiamo aggiunto ad essa anche le tre Repubbliche Baltiche, ovvero Estonia, Lettonia e Lituania per chiudere la questione. I “consigli per gli acquisti” iniziano a farsi preziosi con l’aggiunta di questi 4 paesi, andiamo a vedere nel dettaglio cosa propone il market.

🇪🇪 Estonia 🇪🇪

La scelta estone è ricaduta su in giovane 23 enne, INGER che ha preso parte all’Eesti Laul nel 2019 e 2020, classificandosi 6° e 8° nelle rispettive finali. Oltre a fare musica, Inger Fridolin giocava a calcio e allenava i bambini nel suo paese, successivamente si è ritirato a causa di un intervento al ginocchio e giustamente ha deciso di dedicarsi solo alla musica. Il brano “Lose my mind” è il suo ultimo singolo, e come gli altri è in inglese. Ritornerà all’Eesti Laul 2023?


🇫🇮 Finlandia 🇫🇮

Il finlandese è incomprensibile per noi che non conosciamo mezza parola, però riesce comunque ad essere una lingua affascinante e musicale. Per questo la scelta è VIIVI, 23 anni di Turku, che con“Hyväuskoinen” ci ha rapiti, una canzone autentica con un ritornello martellante, la voce dell’artista è piena di sfumature, sensuale, avvolgente. Nel 2013 Viivi ha preso parte al talent The Voice Kids, concludendo l’esperienza al secondo posto.


🇱🇻 Lettonia 🇱🇻

Scusaci Markus Riva, provaci l’anno prossimo. Per il 2023 abbiamo pensato al duo rap umoristico Bermudu Divstūris formato da Marats Ogleznevs ed Emīls Balceris. In realtà hanno rappresentato già la Lettonia nel 2011 ma con il nome di Musiqq, questo sarebbe un ritorno ma portando un genere e un nome totalmente diverso da ciò che era 12 anni fa. Nel brano “Ligava” sono presenti anche gli Auli, gruppo musicale di cornamuse e batteria lettone che arricchiscono il pezzo e il video ufficiale.


🇱🇹 Lituania 🇱🇹

Senza dubbio Gabrielius Vagelis è la rivelazione della musica lituana in questi ultimi anni. Dopo l’esordio musicale a 16 anni e varie partecipazioni a programmi musicali ha avuto modo di farsi conoscere diverse volte nella selezione nazionale del suo paese (2012, 2017, 2018, 2020, 2021). Quest’anno ha finalmente coronato il suo sogno, ha firmato un contratto discografico con la Universal Music Group. Un passo importante che premia la sua musica che negli anni si è evoluta diventando sempre più riconoscibile e soprattutto in lingua lituana.


Il tour in Finlandia e nei tre paesi baltici è terminato, abbiamo fatto una grande scorpacciata di musica e non solo, siamo andati oltre le apparenze e le lingue, la musica unisce. Martedì altri 4 paesi!

Quanto talento in questi 4 paesi! Quale scelta vi è piaciuta di più? Avete qualche suggerimento? Fatecelo sapere sui nostri social!