• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

#EuroRewind: che fine hanno fatto i finalisti dell’Eurovision 2005?

Dopo la pausa estiva siamo tornarti con il nostro #EuroRewind! Non sai cos’è #EuroRewind? È il nostro appuntamento per guardare assieme edizioni passate dell’Eurovision e commentarle su Twitter! Proprio come un grande e virtuale gruppo di amici appassionati!

Sono passati un po’ di anni dall’Eurovision 2005 ed a trionfare è stata la canzone “My Number One” della greca Helena Paparizou. Ma cosa sarà successo ai finalisti di quella edizione? Scopriamolo assieme…

Wig Wam dalla rottura nel 2012 al ritorno in tour nel 2020

The craziest Eurovision Song Contest outfits

La band norvegese simile ai The Cure si è sciolta nel 2012. Proprio quest’anno, nel 2020, è però arrivata la notizia di una loro reunion e di un nuovo tour insieme. Di sicuro la pandemia li ha fermati in tal senso, ma siamo sicuri che i loro estimatori siano contenti. Intanto potete ascoltare il loro ultimo brano come Wig Wam pubblicato nel 2012:

Il gruppo rock al femminile Vanilla Ninja

Eurovision 2005: Switzerland's Vanilla Ninja in focus - EuroVisionary -  Eurovision news worth reading
 © EBU

Il gruppo rock femminile estone portò uno dei migliori risultati alla Svizzera, grazie a del buono e sano pop-rock. La loro partecipazione fu ostacolata e criticata, poiché non erano svizzere né di nascita né acquisite. Nonostante varie vicissitudini arrivarono comunque sul palco dell’Eurovision. Il gruppo si è sciolto nel 2008, ma le componenti hanno continuato le loro carriere musicali, come ad esempio la cantante Lenna Kuurmaa, il cui brano più recente potete ascoltarlo qui sotto:

No name, no group, no country

D'Nash - Wikipedia
© EBU

Ancora una band, in questo caso quella dei No name che rappresentò l’allora Serbia-Montenegro. Purtroppo anche i No Name si sono sciolti nel 2008, proprio come l’Unione Statale di Serbia e Montenegro, che si suddivise in due stati autonomi l’anno successivo alla partecipazione della band all’Eurovision.

I due cantanti Marko Prentić e Danijel Alibabić hanno intrapreso le rispettive carriere soliste, approcciandosi entrambi ad uno stile molto più da ballad e melodico. Vi lasciamo con un singolo rilasciato quest’anno da Alibabić:

Gli irriverenti (e divertenti) Zdob Si Zdub

Bunica cu toba, prezenţă memorabilă în istoria Eurovisionului | CANAL3.MD
© EBU

Il gruppo punk, rock e folk moldavo ha lasciato il segno per ben due volte all’Eurovision: la prima, appunto, nel 2005 e poi nel 2011 con il brano “So Lucky”. I loro travestimenti, lo staging, lo stile irriverente e divertente li hanno fatto diventare molto famosi in patria.

Proprio nel momento in cui è stato scritto questo articolo, gli Zdob si Zdub hanno pubblicato un nuovo singolo sul loro canale Youtube, che vi lasciamo qui sotto:

I lettoni Walters and Kazha

13 Walters And Kazha Photos and Premium High Res Pictures - Getty Images

Purtroppo il componente del duo lettone Valters Frīdenbergs (a destra nella foto in alto) è morto di cancro a soli 30 anni nell’ottobre del 2018.

I due dopo l’Eurovision avevano tentato di rappresentare di nuovo la Lettonia, prima come singoli e poi di nuovo come coppia, non riuscendoci. Kārlis Būmeisters ha proseguito la sua carriera solista e nel 2018, proprio pochi mesi prima della morte del suo compagno/collega, ha collaborato con Valters nel brano Ceļi atpakaļ, di cui vi lasciamo l’audio ufficiale rilasciato su Youtube:

La bella israeliana Shiri

Israeli Pop Star Shiri Maimon Will Make Broadway Debut | Jewish Week
© Sean Gallup/Getty Images

Shiri Maimon ha continuato la sua carriera artistica. Nel 2008 ha vinto anche il Best Israel Act come migliore artista israeliana. Di sicuro il talento c’è e Shiri è ancora conosciuta e famosa in madrepatria. Nel frattempo si è sposata ed ha avuto due figli. Ve la facciamo rivedere com’è adesso in questo video dove si esibisce unplugged:

Luminita Anghel e il primo podio per la Romania

2005: The Best – Grześ Loves Eurovision: An American Obsessed!
© Getty/ Sean Gallup

Luminita portò il primo storico podio alla Romania, segnando uno dei maggiori successi per il paese. Dopo l’Eurovision 2005 non ha rilasciato però molti altri brani e/o album, anche se ha proseguito la sua carriera musicale e televisiva.

Tra gli Eurofan si è però vista, e parecchio. Infatti Luminita ha tentato di rappresentare di nuovo il paese all’Eurovision nel 2010 (arrivando seconda dietro a Paula Seling e Ovi che porteranno nuovamente un terzo posto alla Romania), nel 2013 (classificandosi terza) e per ultimo nel 2015, dove si classificherà di nuovo seconda dietro a Voltaj.

Noi le auguriamo di riuscire un giorno a tornare sul palco dell’Eurovision, intanto ci guardiamo una sua esibizione live assieme alla cantante Andra:

La maltese che non vince mai

2005 Malta: Chiara - Angel (2nd place at Eurovision Song Contest in Kiev) -  YouTube

L’Eurovision 2005 è stata soltanto la seconda partecipazione per Chiara Siracusa, conosciuta semplicemente col nome di Chiara, già approdata all’Eurovision nel 1998 e in cui ci farà ritorno nel 2009, sempre in rappresentanza della piccola isola del mediterraneo.

Dalla sua ultima partecipazione al Contest, Chiara non ha pubblicato nessun nuovo brano, ma si esibisce ancora live, eseguendo, tra gli altri, anche le sue hit eurovisive:

La dea Helena

© Helena Paparizou

Se ci fosse ancora il culto per gli dei, Helena farebbe parte sicuramente di questi! La bella e talentuosa cantante greca ha sfornato una delle hit più memorabili dell’Eurovision, conquistando lo scettro della donna più sexy di quell’anno e non solo. Avevamo parlato nei mesi scorsi del suo nuovo singolo “Se xeno soma” e della sua (eccitante) idea di tornare all’Eurovision. Rivederla su quel palco sarebbe incredibile, ma anche se ciò non accadesse Helena Paparizou rimane una delle artiste conosciute all’ESC che ha avuto maggior successo e una carriera soddisfacente. Chapeau!

Vi aspettiamo al nostro prossimo appuntamento natalizio il 10 dicembre con #EuroRewind e la puntata “Congratulations: 50 years of the Eurovision Song Contest”. Save the date!

error: