• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Eurovision 2020: la NPO visiterà di nuovo Rotterdam e Maastricht

Come riportato dal sito olandese RTL Boulevard, gli organizzatori dell’Eurovision Song Contest hanno constatato il bisogno di tornare nelle due città finaliste, dopo la prima visita della settimana scorsa, per discutere più a fondo di produzione, logistica e dettagli tecnici.

Un portavoce della NPO ha riferito:

La settimana scorsa ci sono state delle buone conversazioni.
Il prossimo round di riunioni e visite riguarderanno più nel dettaglio la logistica e la produzione e non annunceremo quando si terranno. 
È una seria battaglia competitiva tra le due città. 
Per questo motivo non divulgheremo ulteriori dettagli fino a quando non verrà presa la decisione finale.

Sietse Bakker (produttore esecutivo dell’ESC 2020) afferma che il comitato ha un compito molto difficile da affrontare poiché entrambe le città finaliste hanno avanzato delle forti offerte:

Ci sono molte somiglianze tra Rotterdam e Maastricht, ma anche molte differenze. Abbiamo due proposte che si adattano bene in modi diversi però.

E continua dicendo che entrambe le città hanno una storia diversa da raccontare all’Europa:

Rotterdam è una città giovane, vivace e moderna, con il suo porto internazionale e la diversità della sua popolazione.
Maastricht invece è una città incastonata nel cuore dell’Europa, nelle immediate vicinanze del Belgio e della Germania, famosa per il trattato che ha dato vita all’Unione Europea.

Abbiamo due storie molto belle, ma alla fine dovremo sceglierne una.

Questa settimana la NPO (televisione pubblica olandese) ha tenuto delle riunioni con le due città della regione di Hilversum che si sono candidate per ospitare l’evento, ma che sono state poi scartate per l’inadeguatezza delle loro offerte.

La città che ospiterà l’Eurovision Song Contest 2020 verrà annunciata entro la metà del mese di agosto.

Fonte: RTL Boulevard, ESCToday

error: