• Home
  • Eurovision
  • About

Eurovision 2020: RTVSLO rivela il potenziale Piano B dell’EBU

Oggi, l’EBU ha confermato che i preparativi per l’Eurovision Song Contest 2020 continueranno come previsto nonostante la pandemia di Coronavirus in corso.

Tuttavia, gli organizzatori hanno confermato precedentemente di star lavorando anche a dei “Piani B”, ovvero dei diversi scenari da attuare in caso la pandemia non si attenui entro Maggio per permettere il regolare svolgimento dell’evento.

La direttrice dell’emittente nazionale slovena RTSVLO, Natalija Gorscak, avrebbe rivelato oggi uno dei presunti “Piani B” dell’EBU:

All’EBU si stanno preparando come se l’Eurovision si svolgesse normalmente. Sono personalmente in contatto con il management che ha un piano B in cui noi [le emittenti nazionali] saremo più coinvolti. In Slovenia, questo dovrebbe essere nello studio televisivo.

Se questo scenario dovesse essere soddisfatto, ogni membro mostrerebbe in diretta la registrazione [proprio studio televisivo] della propria performance. Questo è quello a cui stanno pensando. Tuttavia, stanno ancora parlando di tutto, ma in linea di principio si comportano come se l’Eurovision si svolgerà normalmente a Rotterdam [come inizialmente previsto].

Natalija Gorscak, RTVSLO

L’affermazione della direttrice suggerisce che è più probabile che un “Piano B” dell’EBU implichi performance pre-registrate, piuttosto che collegamenti in diretta che estenderebbero la capacità tecnologica dell’EBU ai suoi limiti. 

Inoltre, suggerisce anche che l’EBU farà tutto il possibile per far sì che il concorso continui come previsto a Maggio, presumibilmente poiché le questioni logistiche renderebbero quasi impossibile un rinvio.

Fonte: ESCXTRA

error: