• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Eurovision 2020: scartate le candidature delle città di Den Bosch e Utrecht, Rotterdam verso la vittoria

A partire dalla prossima settimana, solo due città competeranno per l’organizzazione dell’Eurovision Song Contest 2020. Delle cinque città che erano ancora in gara finora, tre sono già state “fatte fuori”.

Il comitato di selezione dell’Eurovision Song Contest 2020 afferma di aver studiato e valutato a fondo i libri di candidatura presentati mercoledì. 
Il comitato ha esaminato la misura in cui le città soddisfano “criteri convincenti” e sono arrivati alla conclusione che solo due di esse li soddisfanno veramente. Le due città saranno annunciate a metà della prossima settimana e verranno dunque fatte visite in loco entro il mese di agosto.

“Sicuramente non Den Bosch e Utrecht”

Secondo il giornalista NOS, Martijn van der Zande, è piccola la possibilità che Den Bosch e Utrecht siano tra le ultime due città: “Den Bosch aveva già indicato che in realtà ci sono troppe poche stanze d’albergo e il comune di Utrecht non sembra voler veramente organizzare l’Eurovision”.

Rimangono Arnhem, Maastricht e Rotterdam
“Per quanto riguarda queste tre, trovo difficile pensare a Maastricht, l’ostacolo potrebbe essere la dimensione della sala, ma sono dei fanatici e probabilmente troveranno un sacco di soldi per creare qualcosa di adatto”.

“Con il Gelredome, Arnhem ha una sala buona e grande, ma per esempio ci sono una mancanza di spazi extra necessari, quindi suppongo che una di queste due (Maastricht e Arnhem) perderà peso e che Rotterdam sarà comunque una delle due città finaliste“.

Rotterdam Ahoy – Struttura con la quale la città di Rotterdam si è candidata al bando

fonte: NOS.nl

error: