• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Eurovision 2020: uno show “full of technology”

Come diceva già nel 2011 nostra signora Raffaella Carrà, l’Eurovision Song Contest è uno show “full of technology“.

La tecnologia sarà ancora una volta presente sul palco di Rotterdam. Anche per l’Eurovision 2020 avremo uno schermo LED sul palco. Le due società olandesi HD Rent e LED Screens Solutions hanno annunciato tramite i loro canali social di aver firmato un contratto con gli organizzatori olandesi per realizzare il palco dell’Eurovision Song Contest.

Pare che lo schermo LED si annunci di 750m2 e quindi il più grande di sempre. A noi rimane qualche dubbio, perché battere quella megalomania realizzata a Mosca nel 2009 ci sembra difficile (la società che lo realizzò ancora millanta ben 1000m2 di LED).

Siamo però contenti di vedere che la stagione de “la musica è altro, non c’è bisogno di tutte queste diavolerie” proclamata da Salvador Sobral sia durata tipo giusto l’edizione di Lisbona.

Organizzatori e cantanti non dovranno quindi avere a che fare con palchi poracci fatti di punti luce. Anche perché a farne le spese siamo noi spettatori che ci sorbiamo una post produzione spinta (Rybak e Meta&Moro per fare un esempio) o un intero catalogo IKEA sul palco (Netta o i DoReDoS).

Non ci resta che aspettare ancora qualche settimana per avere i primi rendering del palco olandese e vedere come saranno declinati tutti i luoghi comuni, come i mulini a vento, gli zoccoli di legno e… i tulipani.

error: