© Dennis Möller

Eurovision 2021: perché siamo a Rotterdam?

Alcuni se lo potrebbero aver chiesto: perché l’Eurovision 2021 è a Rotterdam?

Iniziamo col dire che l’Eurovision è un Contest dove non si vota il proprio paese (sarebbe un sistema ingiusto che favorirebbe i grandi stati, vedi Russia ad esempio, ma non solo) e dove il vincitore ha l’onore e l’onere di organizzare (leggi anche = spendere money) l’evento per l’anno successivo.

Un impegno oneroso, ma che ritorna in termini di affluenza turistica e pubblicità per il proprio paese (ora siamo più limitati a viaggiare, ma negli anni scorsi è sempre stato così).

Nel 2021 il Contest si svolge a Rotterdam, nei Paesi Bassi, grazie alla vittoria di Duncan Laurence con la sua Arcade nel 2019 a Tel Aviv.


Ora che abbiamo chiarito questo punto, perchè non immergerci nella storia di questo paese in 65 anni di Eurovision Song Contest? Come direbbe Efendi: “Let’s go”!

Il Palmarès

I Paesi Bassi vantano ben 5 vittorie: la prima nel 1957 con Corry Brokken e la sua Net Als Toen. Corry ci riproverà in casa l’anno successivo, ottenendo il 9° posto.

Dopo due anni arriva, nel 1959, la doppietta con un’altra cantante donna: Teddy Sholten e la canzone Een Beetje.


Dopo questo inizio scoppiettante, il paese dovrà attendere ben 10 anni per la sua terza vittoria (pari merito con Spagna, Francia e Regno Unito), nel 1969 con Lenny Kuhr e il brano De troubadour.

Dopo 6 anni, arriva la quarta vittoria, la prima in lingua inglese, con il gruppo dei Teach-In e la mitica Ding-A-Dong


Dopo un periodo dalla fine degli anni ’50 agli inizi degli anni ’70 di tutto rispetto, i Paesi Bassi non riescono più ad imporsi, ottenendo solo 10 posti in Top 10 fino agli anni 2000 e mancando la qualificazione alla finale per ben 8 anni di seguito, dal 2005 al 2012. Negli ultimi 8 anni hanno ottenuto una Top 10, una Top 3 ed una vittoria, quella di Duncan, dopo ben 44 a secco.

Dove è stato ospitato il Contest? È la prima volta per Rotterdam?

È la prima volta che il Contest di svolge a Rotterdam, nella città portale d’Europa.

Nel 1958 il Contest si è tenuto a Hilversum, nel 1970 nella capitale Amsterdam, nel 1976 e nel 1980 a L’Aia. Nel 2020 Rotterdam ha vinto “la sfida” contro Maastricht, anch’essa candidata ad ospitare l’evento, diventando per la prima volta città ospitante dell’Eurovision.

Ma non è la prima volta che un evento eurovisivo approda a Rotterdam e all’Ahoy Arena. Infattinel 2010, in seguito alla vittoria l’anno precedente allo JESC, la città è stata il fulcro dell’evento eurovisivo versione Junior, ed assieme all’Ucraina detiene il record di aver ospitato sia l’Eurovision che lo Junior Eurovision Song Contest nella stessa città e nella stessa struttura.


Speriamo di avervi chiarito le idee e vi auguriamo un felice Eurovision 2021!

error: