• Home
  • Eurovision
  • Rotterdam 2021
  • Unisciti a noi
  • About

Eurovision 2021: permesso l’uso di tracce pre-registrate dei coristi durante l’esibizione live

L’European Broadcasting Union ha reso noto oggi che sono state effettuate delle modifiche al regolamento dell’Eurovision Song Contest per garantire il suo svolgimento il 18, 20 e 22 maggio 2021 e per molti anni a venire, indipendentemente dalle circostanze globali.

Il nuovo Supervisore Esecutivo dell’Eurovision, Martin Österdahl, ha annunciato che per l’edizione 2021 del Contest alle delegazioni sarà permesso l’uso di tracce pre-registrate dei coristi durante l’esibizione live. Questa nuova regola non è permanente e verrà rivisitata dopo il 2021.

Tuttavia, anche se ne è stato permesso l’uso, la scelta di usare tracce pre-registrate sarà del tutto opzionale. Le delegazioni potranno continuare ad avere i coristi dal vivo, sul palco o dietro le quinte, oppure scegliere di fare un mix tra traccia registrata e voci dal vivo.

Con questa nuova regola, l’EBU offre alle emittenti partecipanti la possibilità di esplorare nuove idee creative, viaggiare con una delegazione più piccola per il 2021 e ridurre gli oneri tecnici sull’emittente ospitante. Inoltre, consente di avere una performance musicale dal vivo il più vicino possibile alla traccia studio e, soprattutto, assicura che il Contest sia sempre al passo coi tempi.

Alcuni esempi di brani delle scorse edizioni che ora gioverebbero molto di questa nuova regola sono sicuramente “If Love Was a Crime” di Poli Genova e “Grab the Moment” di JOWST.

Martin Österdahl ha dichiarato:

Le lezioni apprese dalla primavera del 2020 sono che dobbiamo pianificare una crisi globale e abbiamo adattato le regole del Concorso in tal senso. Dobbiamo essere in grado di essere più flessibili e di apportare modifiche anche al formato stesso e come organizziamo l’evento in questi tempi difficili.

Dobbiamo adattarci, anche se speriamo sempre di essere in grado di tornare con il nostro scenario A: un Contest come lo conosciamo e lo adoriamo, in un’arena piena di fan e delegazioni.

La mia missione è quella di entrare nei panni di Jon Ola Sand nel garantire che l’Eurovision Song Contest rimanga agile ma fedele alle sue tradizioni, ai suoi valori e alla sua storia. When we bring the Contest back in 2021, we are bringing it back for good.

Martin Österdahl

Le nuove regole per l’Eurovision Song Contest 2021 sono state approvate dal Reference Group, il consiglio direttivo del concorso, e sono state condivise coi membri dell’EBU che desiderano partecipare all’evento del prossimo anno.

Che ne pensate di questa nuova regola? Fateci sapere sui social!

Fonte: Eurovision.tv, ESCXTRA

error: