Foto: web

Eurovision 2022: allocation draw a Palazzo Madama il 25 gennaio. E domani riunione straordinaria della giunta comunale

L’allocation draw, il momento in cui i paesi vengono assegnati alle due semifinali di Eurovision, si svolgerà il 25 gennaio a Palazzo Madama.

Il palazzo storico, già prima sede del Parlamento italiano, in piazza Castello ospiterà un pranzo di gala con una rappresentanza della città di Rotterdam, guidata dal sindaco Ahmed Aboutaleb, e della città di Torino insieme ai vertici di Rai ed EBU.

Oltre al sorteggio infatti è previsto anche il passaggio delle consegne. Tutto il programma della giornata, che vedrebbe circa 100 partecipanti, potrebbe ovviamente subire modifiche a causa del Covid.

Per preparare al meglio l’evento, domani 10 gennaio, il sindaco Stefano Lo Russo si riunirà con gli assessori alla Cultura (Rosanna Purchia) ed al Turismo e Grandi Eventi (Mimmo Carretta). Tema sarà preparare la città all’evento e l’organizzazione degli appuntamenti collaterali.

A tal proposito è iniziato il pressing da parte delle associazioni di categoria.

Noi ci daremo da fare per organizzare iniziative ad hoc, spero che il Comune riapra i Murazzi e i locali del Valentino.

Maria Luisa Coppa, presidente Ascom

Ci saranno ricadute positive sia sull’immagine internazionale della città sia su tutto il sistema dell’accoglienza. Una spinta in più per riposizionare Torino sulla scena dei grandi appuntamenti europei.

Dario Gallina, presidente della Camera di Commercio

Chiaramente vedono Eurovision come una grande risorsa per la città, pur coscienti di tutte le variabili legate al Covid e che potrebbero influire pesantemente sul numero e la provenienza dei turisti (un po’ come era stato per le ATP finals a Novembre scorso.)

Fonte: La Stampa