Foto: ANSA/Angelo Carconi

Eurovision 2022: domenica e lunedì elezioni amministrative. Quale impatto sulle città candidate?

Questo weekend, il 3 ed il 4 ottobre si voterà in Italia per rinnovare le amministrazioni in 1.342 comuni. Tra questi ci sono 4 delle 5 candidate ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022.
Che impatto avranno le elezioni sulle candidate? Eurovision a rischio? Vediamolo nel dettaglio.

BOLOGNA

Il sindaco uscente Virginio Merola è al secondo mandata quindi non potrà ricandidarsi. Il suo assessore alla cultura Matteo Lepore aspira a succedergli. La sua elezione è quasi scontata e buona notizia per il pubblico eurovisivo italiano, il futuro sindaco ha seguito passo passo la candidatura bolognese per ospitare Eurovision 2022.

Bologna si presenta con una proposta flessibile e molto convincente, che pare stia riscontrando parecchi favori all’interno di EBU.

MILANO

Il Sindaco uscente Beppe Sala si ricandida. La candidatura proposta dalla città di Milano non sembra scaldare particolarmente i cuori del consiglio comunale, della giunta e della cittadinanza.

Appare quasi certa la conferma di Sala, che può vantare una certa compattezza della macchina amministrativa e una solidità economica quasi invidiabile.


PESARO

Il sindaco Matteo Ricci si è molto speso per la candidatura della città di Pesaro ad ospitare Eurovision 2022.

Essendo stato eletto nel 2019 non ci sono elezioni questo week end. Questa cosa ovviamente da a Pesaro un grande vantaggio rispetto alle altre 4 candidate.


RIMINI

A Rimini il sindaco uscente Andrea Gnassi è al secondo mandato e non potrà ricandidarsi. È stato lui con la sua giunta di centro-sinistra a proporre la candidatura cittadina ad ospitare l’Eurovision Song Contest.

Si propone come successore Jamil Sadegholvaad, attuale Assessore sicurezza e legalità, igiene pubblica, lavori pubblici, attività economiche. La sua elezione appare abbastanza certa, ma in ogni caso il sostegno alla candidatura è bipartisan.



TORINO

A Torino si presenta forse la corsa più accesa per la carica di Sindaco. La sindaca uscente Chiara Appendino ha messo la faccia in modo apertissimo in questa partita eurovisiva.

Tutti e tre i principali candidati (Lo Russo per il centro sinistra, Damilano per il centro destra e Sganga per il Movimento 5 Stelle) hanno dato il loro pieno sostegno alla candidatura torinese. Questa situazione mette la città di Torino in pole position con grandi favori in Rai, potendo disporre in città di un moderno centro di produzione.

E voi dove vorreste vedere l’Eurovision Song Contest 2022? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!