Foto: web

Eurovision 2022: Ema Stokholma fa pace con Torino e mette un piede sul palco di Eurovision

Ema Stokholma, già commentatrice dell’Eurovision Song Contest su Rai4 e spokesperson nel 2019, torna Torino per parlare del suo libro “Per il mio bene”. E molto altro.

Ema Stokholma (spokesperson Italy) - Eurovision 2019 - Link in descrizione  - YouTube

Ospite del Salone del Libro di Torino ha colto l’occasione per rilasciare una breve intervista a La Stampa.

Oltre a parlare del suo libro e del rapporto complicato con la madre, Ema è tornato su una vicenda davvero brutta accaduta appena un anno fa proprio a Torino.

Durante un soundcheck alla Mole Antonelliana, dove avrebbe dovuto esibirsi, un tecnico delle luci l’ha filmata sotto la gonna.

Ho fatto pace con Torino. Quello che è successo alla Mole in realtà mi è successo dovunque nel mondo, quindi non posso associare la città a un episodio negativo. Purtroppo queste cose accadono, e quando accadono bisogna reagire e denunciare. Però questa è una città fantastica, e ci sono tornata molto spesso dopo quella volta. Tra me e Torino è “one love”.

Ema Stokholma

E proprio a Torino si terrà l’Eurovision Song Contest 2022, possiamo aspettarci Ema sul palco del PalaAlpitour?

Sarebbe bellissimo fare parte del progetto Eurovision 2022, come ho fatto in anni passati quando ho lavorato per l’evento. Ma questo non dipende da me.

Ema Stokholma

Una dichiarazione d’amore verso un evento su cui ha lavorato con impegno e professionalità da diversi anni. Francese madrelingua, un po’ deboluccia in inglese (come dimostrato nel 2019 a Tel Aviv) ma sicuramente un volto interessante per la Rai.

Vorreste vedere Ema Stokholma sul palco di Eurovision? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!