Foto: Torino Turismo

Eurovision 2022: il consiglio regionale del Piemonte sostiene Torino come candidata

L’interesse dell’amministrazione comunale di Torino verso l’Eurovision viene confermato e sostenuto anche dalla Regione Piemonte. Approvata infatti una mozione di sostegno alla candidatura.

Ad essere stato approvato dal consiglio regionale è un ordine del giorno presentato da Sara Zambaia della Lega.

Abbiamo l’occasione di ospitare l’evento musicale più rilevante a livello europeo, seguito in tutto il mondo e non dobbiamo perderla. Una grandissima opportunità sia in termini di visibilità che di ricadute economiche. Registriamo con soddisfazione la convergenza di buona parte dell’aula sul nostro documento e vogliamo estendere l’appello a perorare questa causa anche a tutti gli artisti torinesi e piemontesi. Creando un asse che coinvolga sia il mondo delle arti che le istituzioni potremo portare avanti questa candidatura con più forza.

La nostra città ha tutti i numeri per poter diventare la capitale europea della musica 2022. Torino merita a tutti gli effetti questo prestigioso palcoscenico internazionale e noi continueremo a sostenere la sua designazione in tutte le sedi opportune.

Sara Zambaia

Non l’hanno presa invece molto bene i cittadini di Alessandria, città piemontese anch’essa candidata ad ospitare Eurovision 2022.

Il gruppo consigliare leghista non ha fatto troppi giri di parole. “Alessandria non ha i requisiti specificati nel regolamento”. Inutili le proteste di Domenico Ravetti, consigliere regionale alessandrino del PD.

E voi in che città vorreste che venisse ospitato l’Eurovision? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!

error: