Foto: RAI

Eurovision 2022: le classifiche Spotify possono davvero dirci qualcosa sul possibile vincitore?

Spotify è la piattaforma streaming più famosa ed utilizzata al mondo. Ed è per questo che anche in tema Eurovision le sue classifiche possono dirci molto sui favoriti del pubblico e i possibili vincitori del televoto, se non dell’intero contest.

Un’interessante articolo di Eurovoix è andato ad analizzare le classifiche Spotify Eurovision degli ultimi anni. Vediamo se il più streammato è stato anche tra i primi in classifica nel contest.

Come funziona Spotify

Facciamo anzitutto una premessa su come funziona Spotify ed il suo algoritmo. Se i cantanti hanno già un seguito, saranno più facili da trovare e le canzoni più facili da ascoltare ed inserire nelle playlists. Chi segue già quell’artista o quel genere sarà indirizzato dalla piattaforma stessa a quella canzone, e sempre la piattaforma proporrà loro la canzone nella propria playlist.

Anche il paese ha la sua importanza, i paesi più grandi e con più ascoltatori di canzoni eurovisive faranno balzare la propria canzone tra i primi posti dei brani più ascoltati. Anche se, in termini di voti, valgono poco dato che non ci si può auto votare all’Eurovision. Ma la viralità di un brano eurovisivo in un paese, può contribuire a farla apparire tra le prime canzoni proposte anche negli altri paesi.

Ovviamente, non significa che gli artisti che non registrano grossi numeri su Spotify faranno male nel contest, dato che incidono tanti altri fattori come la resa live, lo staging, la presenza scenica ecc.

Possiamo dire che chi al contrario ha un alto numero di stream, ha più possibilità di essere votato dal pubblico e di passare in finale.

Eurovision 2021

Se andiamo a guardare la posizione dei brani eurovisivi dell’anno scorso prima della competizione live, l’Italia era al primo posto, mentre la Francia al quinto e la Finlandia al terzo: tutti paesi che si sono classificati alti nel ranking finale.

Al contrario, alcuni paesi che erano bassi nella classifica streaming, si sono qualificati comunque nella top ten finale come Ucraina che era 27° e Grecia che era 20°. Mentre Svezia, Norvegia, Cipro e San Marino (seconda, quarta, sesta e settima) si sono classifica nella parte a sinistra del tabellone nonostante gli alti numero di streaming. Esempio positivo l’Albania, che era la quinta canzone meno ascoltata ma è riuscita a qualificarsi per la finale.

Eurovision 2022

Ad oggi questi sono i brani più ascoltati e condivisi, sommando gli stream di Spotify, le visualizzazione su Youtube e i brani più condivisi su Tik Tok:

Possiamo vedere che sono tutti brani che auspicano fare bene nel contest e raggiungere la top 15, tranne forse la Germania che sembra arriverà più in basso. C’è il vincitore tra questi? Difficile dirlo, sembra che l’Italia e la Svezia arriveranno sicuri in top 3, ma come detto è tutto ancora da decidere!

Gli stream di Spotify possono essere uno degli indicatori per individuare il possibile vincitore o i brani da top ten, ma come abbiamo visto questi dati possono significare tutto o niente ai fini della classifica finale dell’Eurovision.