Foto: Napoli Turismo

Eurovision 2022: perché Napoli non si è candidata per ospitare l’evento

Tra le 17 città candidate ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022 manca Napoli. Ed è l’assessora competente a spiegarne il motivo.

Alessandra Clemente con grande entusiasmo ci aveva citato durante la conferenza stampa dei vincitori nell’ormai lontano 23 maggio.

Dopo l’annuncio del bando da parte di RAI ed EBU, le cose si sono messe in modo diverso. E sempre la Clemente ha chiarito il perché della mancata partecipazione del capoluogo partenopeo.

Tra i requisiti c’era anche la presenza di uno spazio al chiuso con 10mila posti. Al momento, in città manca un luogo del genere.

Alessandra Clemente

Quello che possiamo sentirci di dire è che la posizione napoletana è quantomeno ammirabile. Si tratta di uno dei pochi comuni italiani ad aver effettivamente letto in ogni sua parte il bando ed aver constatato la mancanza di uno dei requisiti.

Inoltre è apprezzabile lo sguardo di lungo periodo dell’assessore che, riconoscendo i limiti della propria città, prova già a fare la lista di quello che potrebbe servire e dice che “dobbiamo lavorare affinché in futuro non si perdano queste opportunità”. Possiamo quindi aspettarci che, nella campagna elettorale che entrerà nel vivo a breve, il tema di un palasport di grandi dimensioni sarà sicuramente al centro del dibattito.

Fonte: Napoli Today

error: