Foto: Guida Torino

Eurovision 2022: quasi pronto l’Eurovision Village, nuovi nomi in cartellone

Il parco del Valentino di Torino ospiterà, come sappiamo, l’Eurovision Village. Dopo aver reso noto il programma qualche giorno fa, ora iniziamo a vedere i risultati dei lunghi giorni di allestimento.

Foto: TorinOggi

Il palcoscenico dove si alterneranno gli artisti in cartellone è posizionato nel viale in direzione dell’Arco monumentale. Gli spettatori potranno stare in piedi (o seduti?) sul pratone che si rivolge verso il palco.

I maxi schermi sono tre: uno di fianco al palco e altri due rispettivamente all’altezza della Latteria Svizzera e a ridosso della Fontana Luminosa.

Non mancano gli spazi per gli sponsor e per le istituzioni, allestiti in viale Mattioli davanti all’orto botanico.

Foto: TorinOggi

Tredici artisti cambieranno volto alla recinzione esterna dell’orto botanico: qui prenderanno forma opere di street art che, durante l’Eurovillage, racconteranno temi legati a natura e musica. Il progetto è a cura della Città, in collaborazione con Fondazione per la Cultura e Fondazione Contrada Onlus, sotto la regia di Roberto Mastroianni.

Immagine
Foto: Turismo Torino

Il programma già reso noto nei giorni scorsi, si arricchisce di nuovi nomi. A farla da padrone i “giovani” ed i “torinesi” sul palco di EuroVillage.

Sabato 7 maggio: cmqmartina e G Pillola

Lunedì 9 maggio: Fabrizio Sandretto

Mercoledì 11 Maggio: Ensi con la sua proposta artistica “Torino State of Mind”. Con lui si esibiranno anche Axell, Rico Mendossa, Diss Gacha, Cicco Sanchez, Angelino Panebianco, O.D.T.,  Oliver Green, Thai Smoke, Santi, Joelz, Michael Sorriso, Manny Rivera, Sean PolyPaloma.

Venerdì 13 Maggio: Beba oltre al progetto musicale “The Blended Orchestra” di Lavazza insieme al DJ Mace

L’organizzazione di Eurovision Village 2022 è a cura della Fondazione per la Cultura Torino, ente strumentale della Città di Torino. Il programma completo — e le modalità di fruizione — sarà presentato durante una conferenza stampa a fine mese.

Che ne pensate di questo Eurovision Village made in Torino? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!