Foto: Guida Torino

Eurovision 2022: i preparativi della città di Torino, tra proposte di aperture h24 e un cocktail Måneskin

Come si sta preparando Torino in vista dell’Eurovision 2022? Il fermento inizia a farsi sentire tra i commercianti torinesi pronti ad accogliere fan e curiosi a il prossimo maggio.

Pronti, partenza, via!

Dal 6 maggio come sappiamo verrà inaugurato l’Eurovision Village al Parco del Valentino, che sarà diretto da Francesco Astore. Mentre, dal 28 aprile partiranno già i primi eventi in città.

Un’occasione per ripartire dopo due anni difficili: si prevede la proroga dei dehors gratuiti, e 436 iniziative in partenza.

In considerazione anche il tema del decoro: si prevede un piano sicurezza che offra “opportunità alle fasce più fragili” ai senzatetto che occupano i porticati di via Roma (una delle più importanti città che collega piazza San Carlo a Piazza Castello).

Guide turistiche, commercianti, e ristorazione verranno coinvolti negli eventi collaterali. Inoltre è in ballo l’idea di alcuni concerti prima dell’Eurovision, ma è ancora in via di definizione.

Locali aperti H24 e il “cocktail Måneskin”

La presidente dell’ASCOM, Maria Luisa Coppa, ipotizza l’idea di una “Torino aperta h24“, con una proposta da ritrovare in diversi bar e ristoranti. Come ad esempio vino ed antipasti piemontesi a 15 euro o il “cocktail Måneskin” abbinato a prodotti tipici. Anche le gelaterie stanno preparando gusti ad hoc per l’occasione, così come i pasticcieri. Insomma, tutto per coinvolgere il più possibile l’intera cittadinanza. Oltre ai cibi, si pensa a tovagliette da distribuire ai locali per l’occasione, o vetrine tappezzate di foto legate alla storia della musica della città, per unire simbolicamente la musica di ieri e di oggi.

Fonte: Corriere Torino

Noi non vediamo l’ora di vedere come Torino si preparerà all’Eurovision 2022. Vi terremo aggiornati su nuove idee e iniziative della città!