Foto: EBU/Andres Putting

Eurovision 2023: con il nuovo metodo di voto San Marino vorrebbe televotare online

Importanti cambiamenti in vista per l’edizione 2023 dell’Eurovision, che si terrà a Liverpool nel mese di maggio. L’EBU ha annunciato che per la prossima edizione i Paesi che entreranno in finale saranno decisi solo ed esclusivamente dal televoto. La giuria di ciascun paese non prenderà parte alla scelta dei brani che avanzeranno dalle due semifinali, mentre in finale resterà come da tradizione il voto combinato (giuria + televoto). Al televoto parteciperanno per la prima volta anche i telespettatori dei paesi non partecipanti, da tutto il mondo.

Le votazioni avverranno, per i paesi partecipanti, tramite app, telefono o SMS, mentre gli stati che non prendono parte al contest potranno utilizzare una piattaforma online, utilizzando la carta di credito. Il capo delegazione sammarinese Alessandro Capicchioni ha espresso interesse per la nuova piattaforma di voto online ed ha commentato:

Potrebbe essere l’occasione per implementare il televoto anche a San Marino utilizzando i nuovi sistemi online al posto del telefono cellulare.

Alessandro Capicchioni

Perché San Marino non utilizza il televoto

Il piccolo San Marino è l’unico paese in concorso che non usufruisce del televoto, in quanto manca un gestore telefonico locale con un numero sufficiente di utenti. La maggior parte dei sammarinesi ha le utenze telefoniche uguali a quelle italiane, questo rende impossibile distinguere se il voto è partito da un numero italiano o sammarinese.

Se in passato era la stessa giuria a sopperire alla mancanza del televoto, la decisione dell’EBU è stata quella di “simulare” il televoto campionando quello di altri paesi in gara. Negli scorsi anni l’emittente San Marino RTV aveva formulato una proposta alternativa, che consisteva nella creazione di una sorta di giuria demoscopica (come al Festival di Sanremo), ovvero un campione di spettatori statisticamente rappresentativo con un tot di persone che vivono a San Marino.

Ovviamente l’EBU bocciò la proposta, dicendo che non avevano intenzione di applicare il meccanismo proposto da San Marino mentre tutti gli altri paesi votavano allo stesso modo con il televoto. Con i cambiamenti attuati da EBU per l’edizione 2023 si dovrebbe soltanto consentire a San Marino il voto online certificato con la carta di credito, come per gli altri paesi extra. In questo modo i sammarinesi potrebbero sentirsi parte del concorso esprimendo il loro voto come tutti gli altri cittadini.

Fonte: San Marino RTV

Cosa ne sarà del televoto di San Marino per l’Eurovision 2023? L’EBU accetterà la proposta del microstato?