Eurovision Mascherato: chi si nasconde dietro le maschere dell’ESC?

Si è chiusa ieri sera su RaiUno la terza stagione del Cantante Mascherato, condotta da Milly Carlucci. Nelle precedenti stagioni italiane e in quelle in giro per il mondo si sono affollate le star eurovisive. Ad esempi Fausto Leali, Jamala, Samanta Tina, Edsilia Rombley e tanti altri. E ovviamente BABY ALIENO! Ecco uno dei tanti video che li raccoglie tutti.


Ma i cantanti mascherati sono una costante anche ad Eurovision. Ad esempio quest’anno la Norvegia porta sul palco a Torino i Subwoolfer. Il gruppo norvegese aveva promesso di “smascherarsi” dopo aver vinto il Melodi Gran Prix 2022, cosa che invece si sono rimangiati per mantenere la suspence fino a maggio.


E sempre la Norvegia nel 2017 aveva portato sul palco un mascherato. Si trattava del DJ JOWST, il cui volto in realtà era già ben noto, ma che comunque preferì lasciare spazio al vocalist Aleksander Walmann Åsgården. Durante tutte le interviste e conferenze stampe però JOWST (vero nome Joakim With Steen) ha sempre mostrato il suo volto.


E arriviamo quindi al “pupazzo” per antonomasia ad Eurovision, ovvero Dustin the Turkey. Il pupazzo azionato dall’irlandese John Morrison è stato per oltre un decennio la star dello show The Den su RTÉ. Ma si è anche tolto la soddisfazione di partecipare all’Eurovision Song Contest 2008 con la (orribile) canzone “Irlande 12 points”, che sebbene le critiche ha comunque portato a casa un quindicesimo posto in semifinale.


Chi invece ha partecipato ad Eurovision e ha deciso di ritentare la sorte da “mascherata” è stata Kate Ryan. Fan favourite nel 2006 e rovinosamente non qualificata, la cantante belga decide di tornare nella selezione del suo paese nel 2014. Tutti puntano il dito su di lei come misteriosa cantante del gruppo Day One. Ma il mistero non è svelato.

Sarà solo nel 2021, con la messa in onda della prima stagione di The Mask Singer sul canale belga VTM, quando Kate Ryan sul suo account Instagram ammetterà di essere la dama piumata del 2014.


Siete anche voi curiosi di smascherare i Subwoolfer? Arriverà Milly Carlucci a Torino per compiere questa missione?