Foto: France2

Francia: Alvan e Ahez rappresenteranno la Francia (e la Bretagna) all’Eurovision 2022

È appena terminata la finale di ‘Eurovision France: C’et vous qui decidez’, la manifestazione musicale che ha scelto il rappresentante del paese per l’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest.

A volare direttamente a Torino saranno Alvan e Ahez con la meravigliosa canzone Fullen (scinitilla o piccola ragazza), che ha conquistato i cuori del pubblico e degli Eurofan. Brano electropop che unisce modernità e tradizione, con un testo energico e fortemente femminista cantato in Bretone. Non è la prima volta che la lingua Bretone viene rappresentata sul palco dell’Eurovision: 26 anni fa  Dan Ar Braz et l’heritage de Celtes cantarono Diwanit Bugale.



La gara è stata particolarmente coinvolgente. I presentatori Laurence Boccolini e Stéphane Bern sono stati simpatici e professionali in pieno Eurovision style!

Il Contest francese, che quest’anno è stato organizzato stranamente piuttosto in ritardo, è sempre garanzia di qualità nelle proposte che offre e anche quest’anno gli artisti e le loro canzone non sono state da meno.

La giuria composta dall’artista francese Joanne insieme ad altri 9 giurati: Gjon’s Tears,  Nicoletta,Yseult,  Elodie Gossuin,  Augustin Galiana,  Cyril Féraud;  Joyce Jonathan, André Manoukian e Sundy Jules.

Lo Show

La trasmissione è iniziata con un toccante omaggio all’Ucraina con tanto di bandiere sul palco . Tutti gli artisti sono entrati inoltre in scena tenendo in mano il tricolore francese insieme alla bandiera dell’Ucraina. Anche la presentatrice Laurence Boccolini ha augurato che “i fratelli ucraini possano superare presto questo difficile momento e tornare a vivere in pace”.

I primi ad esibirsi sono i SOA : i due fratelli Ludysoa e Nathan, 21 e 19 anni originari del Madagascar. con la canzone Seule. “La canzone è un invito a far parte della nostra famiglia” hanno detto i due. Bella la coreografia e i ballerini dietro. Molto particolari le strofe rappate da Nathan. I due ottengono la prima standing ovation da parte del pubblico.

Joan: una cantautrice dal chiaro stile Anni ’50. La sua canzone Madame è dedicata alle grandi figure femminili francesi.

Saam: Ritrovare l’essenziale e portare il sorriso sui volti delle persone è lo scopo di Il est ou?, la canzone di Saam, ex dentista (chantiste l’hanno definito durante lo show!) e ora musicista a tutti gli effetti! Un ritornello e una chiosa accattivanti che non possono che restare subito in testa.

Elia: la pupilla del rapper Booba, 24 anni, ha scaldato il pubblico d’oltralpe con Téléphone, un pezzo super radiofonico con dei bassi potenti.

Marius: artista malinconico e sui generis con una canzone altrettanto malinconica ed emozionante Les chansons d’amour. L’artista ha dichiarato di non amare le canzoni d’amore tranne la sua, perché l’ha portato fino a qui.

Hélène in Paris: personaggio diventato recentemente famoso in qualità di cantante, ma che nella vita ha fatto tantissime altre cose, ci propone la sua dichiarazione d’amore personale alla città di Parigi con Paris mon amour’ standing ovation del pubblico anche per lei!

Joanna: la storia della cantante nella canzone Navigateur che vuol dare un percorso alla sua vita, con la metafora evocativa del comandante che guida una nave. Bel messaggio brava l’artista molto sicura di sé e piena di energia!

Julia: popstar 20enne porta in scena Chut, una canzone dal sapore retrò e un caschetto biondo da femme fatale

Cyprien Zeni: artista originario dell’isola di Riunione e nipote di uno dei più famosi cantanti soul locali. La fusione tra Gospel e pop si sente tutta nella sua canzone Ma Famille.

Pauline Chagne: con una canzone molto dolce e chic- Nuit Pauline-, l’arpista ha messo in scena una performance particolarissima, accompagnata dal suono della sua arpa.

Elliott con  La Tempête, ricorda molto Arcade. Bel carisma e bella canzone. Il pianoforte in fiamme è un tocco di classe.

Alla fine di tutte e 12 le esibizioni è stato mandato in onda un video messaggio di Jamala che, con la bandiera Ucraina sulle spalle, ha rivolto un appello per far cessare la guerra e a supportare l’Ucraina. I 12 artisti in gara hanno infine cantato la canzone Imagine di John Lennon, un messaggio di unione e di pace in linea con i valori dell’Eurovision.

Grazie al voto del pubblico sono passati in super finale i cinque artisti: Marius, Alvan e Ahez, Elliot, Pauline Chagne e SOA. la giuria ha invece assegnato l’Euroticket a Cyprien Zeni.

Vi piace la canzone francese? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!