Francia: Barbara Pravi risponde per le rime alle critiche sui testi “sempliciotti”

Ospite del programma di France5 “C à vous“, Barbara Pravi non è andata giù per il sottile con chi critica lei ed i giovani emergenti francesi di scrivere testi troppo banali.

Il caso è aperto dalla dichiarazione del musicista anglo-francese Michael Jones a riguardo dei nuovi membri di Les Enfoirés, un evento benefico che raccoglie il meglio della musica francese.

Lo spirito dell’evento è cambiato, lo trovo molto più commerciale. Non mi ci ritrovo più. I giovani artisti non hanno poi molto da dare. I loro testi sono molto spesso banali. Io la chiamo “musica fast-food”.

Michael Jones, intervista a La Provence

Uno degli ospiti in studio ha però ricordato come grazie proprio alle canzoni incise per l’evento (ad esempio quella scritta da Slimane) si siano raccolti fondi per offrire pasti caldi per le persone meno abbienti.

Barbara invece c’è andata davvero giù pesante:

Io trovo che sia fantastico che Slimane abbia scritto la canzone perché permette di mettere in luce un cantautore e di occasioni del genere ce ne sono davvero poche al giorno d’oggi. L’Eurovision è una di queste occasioni ed è per questo che mi piace e ho partecipato. E quindi trovo che quella dichiarazione sia quella di… un vecchio rincoglionito… l’ho detto!

Barbara Pravi

È possibile vedere il video integrale dell’intervista nell’articolo orginale su Télé-Loisirs.

Voi che ne pensate? Fateci sapere sui social!

error: