Foto: LTV / Artūrs Martinovs

IN-Reaction: le reazioni di Eurovision IN al brano lettone “The Moon is Rising”

Anche quest’anno torna la nostra rubrica IN-Reaction, ovvero una serie di articoli in cui tutti i collaboratori della redazione esprimeranno in breve le proprie impressioni* sui brani eurovisivi, dandone infine un voto. Questi voti serviranno poi per realizzare una media ed una classifica finale in vista dell’Eurovision 2021.

Per rendere il tutto più dinamico, quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere anche una serie di fan che svolgeranno il ruolo di ”giuria demoscopica”.

* I collaboratori della redazione e la giuria demoscopica NON sono esperti musicali, ma semplici Eurofans. Nello specifico, la giuria demoscopica è composta da 30 fan che hanno deciso di prendere parte a questa avventura.

IN-Reaction su “The Moon is Rising” di Samanta Tīna

Pareri di Eurovision IN

Anche la Lettonia non ha convinto tutti. Il brano, che ha come tema l’empowerment femminile, è molto particolare e ha quel sapore da Benvenuti nel 3021 (cit. Claudio). Il fattore rischio sembra aver conquistato Giovanni: «Adatto per l’Eurovision? Assolutamente no. Ma è questo che la rende intrigante ed interessante. Ma sapete che c’è? Che questo pezzo inizia seriamente a piacermi. Perché diverso, divisivo, spiazzante, di rottura, e non so come altro definirlo ancora». Anche Alessandro sembra essere di questa opinione: «Io amo davvero la Lettonia. Dal 2015 non ne sbaglia una: continua a convincermi e non ha mai paura di rischiare. Mi sento finalmente sazio di creatività e quindi si merita un voto alto».

Certo, il caos può piacere oppure non piacere. La parte urlata, alcuni accostamenti di suoni e altri elementi più confusionari hanno causato un abbassamento di voti da parte di alcuni collaboratori, i quali non sono stati per niente catturati dalla proposta e hanno spaziato tra più gradi di insufficienza. Eros, dopo aver affermato di non averci capito un fico secco, cita Arisa: «Potevi fare di più».

Pareri della Giuria Demoscopica

L’entry nel suo complesso risulta divisiva, tra chi elogia la scelta rischiosa e chi invece avrebbe preferito qualcosa più nelle corde eurovisive.

Come direbbe Simona Ventura, è un ritmo che ti entra dento, o almeno è ciò che risulta da qualche commento: «Quei parara parara entrano subito in testa e creano quell’atmosfera potente ma nello stesso tempo “care free”».

Altri, invece, non trovano nulla di interessante, ed anzi, la trovano molto fastidiosa: «Ma perché urla? The Queen che non è, qui imita Katy in dark horse. Non ho molto da dire sulla performance e il testo, mi lascia piuttosto indifferente». «Ma quanto urla? Quanto? Necessario urlare così tanto? Avesse poi una canzone così importante… roba da batteria un tanto al chilo…».

Samanta Tīna - "The Moon is Rising"
EROS
3
RAOUL
7
SARA
4
IVAN
5
CLAUDIO
6.5
GIOVANNI
6.5
ANDREI
6.5
ALESSANDRO
8.5
GIURIA DEMOSCOPICA
5.9
5.9
MEDIA FINALE
error: