• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

In-Reaction: le reazioni di Eurovision IN al brano olandese “Grow”

Continua la nostra rubrica In-Reaction, ovvero una serie di articoli in cui tutti i collaboratori della redazione esprimeranno in breve le proprie impressioni* sui brani eurovisivi, dandone infine un voto. Questi voti serviranno poi per realizzare una media ed una classifica finale una volta pubblicati tutti i brani.

* I collaboratori della redazione NON sono esperti musicali, ma semplici eurofans. Reaction realizzate prima della cancellazione dell’Eurovision 2020.

In-Reaction su “Grow” di Jeangu Macrooy

Eros

Mi è venuto sonno mentre la ascoltavo. Bella eh, ma madonna una botta di vita ragazzi un po’ di brio. Canzone che poi non ha un crescendo, sembra che ad un certo punto cresca come ritornello e tutto, ma rimane una canzone basic. Lui bravo a cantare.

Voto 5

Giovanni

Se tutto il brano fosse stato un po’ più ritmato come la parte finale sarebbe stato 10 volte meglio. I primi 2 minuti e 30 secondi sembrano durare 3 ore, mentre gli ultimi 30 secondi passano subito. Cioè la parte bella arriva così tardi che non riesci a godertela. Non andrà da nessuna parte se non nella bottom 5 della finale.

Voto 5

Raoul

Grow non mi piace, devo essere onesto, ma oggettivamente è fatta bene. Il punto è che non capisco bene quale sia la sua dimensione: il testo è bello e tutto, ma per quanto riguarda la melodia pecca per me… ed anche tanto.

Voto 5

Sara

La canzone è carina, mi piace lo stile soul/gospel. Ha un’impronta classica, ma molto elegante. Per me una canzone valida a rappresentare i padroni di casa.

Voto 6,5

Ivan

Scusami Jeangu, ma in Chiesa per ora non si può andare! Un brano sicuramente di classe, che però non riascolterei. Salvo solo il coro gospel davvero azzeccato.

Voto 3

Claudio

La voce di Jeangu è decisamente piacevole ma la canzone non è pervenuta. Io francamente non riconosco una melodia, un messaggio chiaro. Purtroppo in una gara dove una canzone di 3 minuti deve lasciare una traccia, questa si perde subito e sparisce. 

Voto 5

Giovanni S.

Un brano senza mordente, a tratti interessante, ma che non colpisce fino in fondo. In live può sicuramente essere armonizzato e “condito” meglio, di certo i Paesi Bassi non faranno il bis quest’anno.

Voto 5,75

Andrei

Trovo questo brano bellissimo, emotivamente intenso. Dotato di un’eleganza ed un’intimità straordinaria. Il testo è bellissimo e dal vivo penso renderà davvero bene. Tuttavia, non è forse un brano destinato a none fare bene in questa competizione, resta però uno dei miei preferiti. (sono una persona triste, lo so).

Voto 8

Alessandro

Ci ho messo del tempo per apprezzare questa proposta. Buono il testo per questo brano raffinato che potrebbe forse conquistare le giurie se cantato con la giusta intenzione e una buona tecnica vocale. Minimalista e un po’ gospel, ci sta.

Voto 7,75

Nikola

Ho apprezzato “Grow” al secondo ascolto, quando mi son seduto davanti alla scrivania con le cuffiette addosso e il silenzio attorno. È un brano molto personale e “lento”, cioè che parte quasi in acustica con solo la sua voce e la melodia si sviluppa durante i tre minuti, anch’essa appunto “cresce” come Jeangu nel testo. Mi piace principalmente per questo, però è un pezzo a cui ti devi predisporre bene per l’ascolto; gli olandesi hanno davvero avuto coraggio. Nella Finale spero non venga messo dopo le Hurricane o un altro brano up-beat, perchè sennò gli danno una mazzata micidiale.

Voto 7,5

Media di ”Grow”: 5,85

error: