Foto: TVP

IN-Reaction: le reazioni di Eurovision IN al brano polacco “The Ride”

Anche quest’anno torna la nostra rubrica IN-Reaction, ovvero una serie di articoli in cui tutti i collaboratori della redazione esprimeranno in breve le proprie impressioni* sui brani eurovisivi, dandone infine un voto. Questi voti serviranno poi per realizzare una media ed una classifica finale in vista dell’Eurovision 2021.

Per rendere il tutto più dinamico, quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere anche una serie di fan che svolgeranno il ruolo di ”giuria demoscopica”.

* I collaboratori della redazione e la giuria demoscopica NON sono esperti musicali, ma semplici Eurofans. Nello specifico, la giuria demoscopica è composta da 30 fan che hanno deciso di prendere parte a questa avventura.

IN-Reaction su “The Ride” di RAFAŁ

Pareri di Eurovision IN

Il brano è stato accolto freddamente. Si è guadagnato però due sufficienze. Giovanni non lo trova memorabile: «Sta lì, sai che c’è, ma non lo ascolterai mai, e se dovessi ascoltarlo per sbaglio, nemmeno lo riconosceresti». Qualcuno fiuta un po’ di Svezia, come Claudio: «Sono abbastanza perplesso. Una cosa anni 80-90 che sembra un po’ scarto del Mello (Melodifestivalen, ndr.)». C’è anche chi, pur apprezzandone l’atmosfera, afferma: «Pare un po’ un mix tra hit del presente e del passato senza grandi punti di forza».

Raoul prende una posizione decisamente diversa: «Capisco che molti si debbano lamentare del fatto che non ci sia Alicja ma la proposta di quest’anno non è orribile come molti vogliono farla passare».

Pareri della Giuria Demoscopica

Brano davvero poco apprezzato dalla giuria demoscopica. Numerosi sono i voti da 0 e 1.

«La peggiore delle canzoni anni 80 di quest’anno. Video super cringe e melodia dimenticabile».

«Ho dovuto riascoltarla perché nemmeno ricordavo ci fosse. Lo stile è vecchio e sa di sentito e risentito, dovrebbe essere una canzone che fa ballare e invece è piatta e la voce è anonima».

«AVVEEEEE SYNTHWAVE!! Non mi sarei mai aspettato una entry del genere! Tastieroni, sonorità alla Blade Runner. Tutto semplicemente perfetto!».

«Rafal ha colto il memo del ritorno agli anni 80 che è stata una costante delle selezioni nazionali, memo che però ha fallito ovunque tranne che nelle selezioni danesi quindi non so quanto sia stata una scelta saggia quella della Polonia. Avrei amato una bop 80s in polacco e penso che cantata da una donna avrebbe avuto più impatto di quello di Rafal. Parafrasando Arisa, la Polonia poteva fare di più».

«Anni 90 mode on! C’è pure il piccolo coro con “Oh oh oh” che aspettavo. È una cosa già sentita, ricorda SOS degli Abba, ma simpatica per me che sono cresciuto con queste dance. Testo un po’ confusionario, chissà che si era Fumato per fare sto giro e sta corsa».

RAFAŁ - "THE RIDE"
EROS
6
RAOUL
7
SARA
4
IVAN
3
CLAUDIO
3
GIOVANNI
4
ANDREI
4
ALESSANDRO
5
GIURIA DEMOSCOPICA
3
3.8
MEDIA FINALE
error: