Foto: web

Intervista | Fabio Manciagli, assessore di Acireale, ci parla della candidatura della sua città

Quando sono stati annunciati i nomi delle città candidate per ospitare l’Eurovision Song Contest 2022 ci siamo chiesti cosa abbia spinto piccole città come Acireale a candidarsi per ospitare l’evento. Abbiamo così contattato l’assessore alla cultura di Acireale, Fabio Manciagli, per farci raccontare di più sulla candidatura della piccola città costiera siciliana.

L'Assessore allo Sport , Fabio Manciagli ed altri assessori siciliani  scrivono al Presidente del Consiglio dei Ministri, chiedendo di rivedere il  DPCM e di attivare delle azioni in favore del mondo dello
Fabio Manciagli, Assessore alla Cultura e Sport del Comune di Acireale

Intervista 💬

Com’è nata l’idea di candidare la vostra città per ospitare l’Eurovision? E per quale motivo vi siete candidati?

Un consigliere comunale ci ha inviato il link della Rai relativo alla manifestazione d’interesse e abbiamo impiegato pochi attimi per decidere di aderire. Ci siamo candidati perché riteniamo che la città di Acireale possieda i requisiti necessari.

Com’è stata creata la candidatura della vostra città per ospitare l’evento? Ci può rivelare qualche indiscrezione sulla vostra candidatura?

Abbiamo coinvolto alcuni tecnici per rispondere ad una serie di domande. Il tempo a disposizione è stato limitato, ma non ci siamo persi d’animo e, assieme a loro, ci siamo riusciti.

Hub di Acireale, il Sindaco chiede condizionatori contro il caldo
Il PalaTupparello di Acireale, attualmente usato come centro vaccinale

Ospitare l’Eurovision significa seguire determinati requisiti, tra i quali la capienza elevata dell’edificio in cui si svolge l’evento. Come pensate di soddisfare questi requisiti?

Proprio l’edificio che dovrebbe ospitare l’evento costituisce la nostra marcia in più, come è noto il Palatupparello è uno dei palasport con la capienza più elevate dell’intero meridione e, non a caso, è proprio nella nostra struttura che i promoter hanno programmato, sin qui, i concerti degli artisti più importanti. In Sicilia, per essere chiari, tutti gli eventi musicali di maggior rilievo. hanno avuto luogo al Palatupparello di Acireale. Poi, per quanto attiene i requisiti eventualmente mancanti, confidiamo nel supporto dell’organizzazione o di altri soggetti esterni che possano essere interessati a collaborare.

Essendo la vostra cittadina abbastanza piccola, avete già chiesto ai paesi a voi confinanti un aiuto per portare avanti in qualche modo la vostra candidatura? (Acireale conta 50.771 abitanti, ndr)

La nostra città, per la verità, non è affatto piccola, anzi. Definirla tale denoterebbe scarsa conoscenza su vari fronti, andando a stridere fortemente con quella che è la realtà, testimoniata da dati Istat e dalla storia. Al momento, comunque, non abbiamo chiesto aiuto ai centri confinanti, ma se la nostra candidatura dovesse andare avanti riteniamo che possa essere un passaggio utile e che saremmo pronti a compiere con molto piacere.

*(Acireale conta 50.771 abitanti, ndr)

Oltre all’edificio in se per ospitare l’evento, solitamente viene creato appositamente per i fan dell’Eurovision una sorta di spazio a loro dedicato chiamato Eurovision Village. Questo richiede tra l’altro un palco e una zona con una grande capienza. Avete già pensato a dove creare questo spazio per i fan nonostante le piccole dimensioni del vostro comune?

Credo sia il caso di ribadire che il nostro comune non è di piccole dimensioni. Di spazi ne possediamo a iosa, al pari delle idee, a cominciare dallo stadio comunale “Aci e Galatea” attiguo al Palasport, costruito per ospitare sino a 16 mila spettatori, per un terzo al coperto. Qualora non dovesse risultare disponibile per il periodo dell’evento, considerato che abbiamo programmato un intervento manutentivo rilevante, riteniamo poter individuare una soluzione alternativa adeguata. Acireale, pare opportuno ricordarlo, dispone di un altro impianto sportivo e di un altro palasport, entrambi in centro.

I 30 migliori hotel di Acireale - Cancellazione gratuita, listino prezzi  2021 e recensioni dei migliori hotel di Acireale (Italia)
Fonte immagine: Agoda

Quando la Rai ha annunciato la lista delle 17 città candidate il vostro comune e altri sono saliti alla ribalta sui social per una sorta di ilarità nella vostra candidatura. Vi aspettavate tutto questo clamore e in qualche modo la vostra candidatura è stata fatta anche per far parlare di voi?

Una città del calibro di Acireale, nota in tutto il mondo per le sue peculiarità, a cominciare dal suo Carnevale, inserito tra i più importanti d’Italia e persino nella lotteria nazionale, già protagonista sul fronte calcistico con tanto di partecipazioni a campionati nazionali, anche in Serie B, è abituata a trovarsi alla ribalta sui social, ma sicuramente “zucchero non guasta bevanda” e dunque per la nostra città è stato un fatto molto positivo. In verità, un po’ lo immaginavamo, fin da subito abbiamo capito che partecipare, al di fuori del risultato finale, rappresentava una possibilità da non perdere.

Come avete accolto la notizia di esser passati alla prima scrematura fatta dalla Rai?

La gioia è stata notevole, come lo è stata fin da subito la consapevolezza che ci aspetteranno dei giorni di duro lavoro.

Perché la Rai e l’EBU dovrebbero scegliere il vostro paese e non città come Milano,Torino o Bologna?

La risposta è nella stessa domanda. Acireale non è un paese, ma una città, come da decreto del presidente della Repubblica. Nell’ambito delle città, come è noto, esistono quelle più importanti e quello che lo sono meno. E sappiamo bene che alcune possiedono più di noi i requisiti richiesti, ma solo una lettura superficiale può trascurare di rilevare la nostra invidiabile collocazione geografica, un elegante balcone sul Mare Jonio, a 20 minuti di automobile dall’Etna, altrettanti da Taormina e dall’aeroporto internazionale di Catania, terzo in Italia per traffico di passeggeri. Insomma una città che offrirebbe molto ai visitatori.

Se ipoteticamente l’Eurovision venisse fatto ad Acireale, che cosa dovremmo aspettarci dal vostro Eurovision?

Massima disponibilità da parte del nostro ente per tutti gli aspetti logistici e gestionali. Il comune ha esperienza nella gestione di eventi ed ha i contatti con altri enti pubblici che potranno tornare utili all’organizzazione.

Perché un lettore del nostro sito dovrebbe venire a visitare il vostro paese?

La nostra città, che non è un paese, può offrire molto ai visitatori che, per fortuna, sono migliaia ogni anno. Oltre a trovarsi in una posizione strategica tra due città importanti, quali Catania e Messina, e annoverando elementi naturalistici unici, Acireale accoglie i forestieri con una ampia proposta enogastronomica e il suo clima salubre, unanimemente apprezzato.

© Riproduzione Riservata

error: