• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Intervista | The Roop, rappresentanti della Lituania all’Eurovision 2020

I The Roop avrebbero dovuto rappresentare la Lituania nella prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2020, il 12 Maggio a Rotterdam. Sfortunatamente, a causa dell’emergenza sanitaria e la successiva cancellazione, ciò non è stato possibile. Tuttavia, a poche settimane da tale notizia, hanno concesso a noi di Eurovision IN un’intervista per poter parlare delle proprie aspettative per i prossimi mesi e di come hanno appreso la brutta notizia.

© Jurga Urbonaite

Questi mesi hanno richiesto molto lavoro e la notizia della cancellazione ha scioccato tutti. Quando avete sentito la notizia, qual è stato il vostro primo pensiero?

Vaidotas | Ricordo che dovevo andare a pranzo quando un giornalista mi ha chiamato e mi ha chiesto di dire qualcosa sulla cancellazione. Non ne sapevo nulla. Ho spento il telefono, poi ho controllato su internet e non potevo credere a quello che avevo letto.

Robertas | Non ricordo nemmeno cosa mi è venuto in mente. Ricordo solo una lunga tristezza.

Mantas | Il mio primo pensiero è stato “beh, non è inaspettato, con tutti gli eventi e i festival che sono stati cancellati o rimandati in tutto il mondo”. È stato comunque molto triste.

La vostra canzone ”On Fire” era tra le preferite di tutti e abbiamo notizie che ha iniziato ad essere trasmessa anche da alcune radio europee. Qual è il messaggio che volevate portare sulla scena dell’Eurovision?

Vaidotas | Il messaggio che volevamo la gente cogliesse è di smettere di sottovalutarsi. Non importa l’età che hai: sei in grado di raggiungere i tuoi obiettivi e di vivere la tua vita al massimo.

Purtroppo, l’emittente LRT non vi ha selezionato internamente per il prossimo anno. Siete delusi da questa decisione? Parteciperete di nuovo?

Vaidotas | Se parteciperemo alla nuova selezione nazionale? Non lo sappiamo. Abbiamo tempo per pensarci.

Robertas | La decisione è stata deludente. Ma guarderemo avanti. E non escludiamo la possibilità di partecipare al concorso nel 2021.

Mantas | È un grande forse in questo momento e non stiamo nemmeno pensando all’Eurovision del prossimo anno.

Quali sono i vostri progetti ora? Ci sarà un album?

Vaidotas | Ora stiamo lavorando a nuove cose e forse presto sentirete la nostra nuova canzone!

Avete avuto l’opportunità di incontrare altri rappresentanti del 2020?

Vaidotas | No, la quarantena non ci ha dato questa possibilità.

Robertas | Purtroppo non c’è stata la possibilità di incontrare qualcuno dei rappresentanti del 2020, ma mi piacevano molto i ragazzi islandesi.

L’Europa e il mondo stanno vivendo un momento particolare, come state trascorrendo questo periodo di quarantena?

Vaidotas | Stiamo scrivendo nuova musica. È un buon momento per questo.

Robertas | Lavoriamo da casa a nuove canzoni.

Mantas | È un ottimo momento per lavorare sulla musica e passare più tempo con la famiglia a casa.

L’EBU ha cercato di offrire una soluzione ed il 16 maggio ci sarà uno spettacolo alternativo per dare la giusta visibilità alla vostra canzone, siete soddisfatti di questa decisione?

Vaidotas | Per quanto ne so, verranno mostrati solo 30 secondi di ogni canzone. Meglio di niente, però.

Robertas | Credo che l’EBU stia cercando di fare il meglio che può fare al momento. Voglio solo augurare loro un buon programma alternativo.

Mantas | Peccato che la parte della competizione sia quella più interessante del concorso. Credo che la maggior parte delle persone guardino Eurovision per la competizione, non solo per una playlist di canzoni.

Avete qualche cantante che ispira le vostre produzioni?

Vaidotas | Molti. Sono cresciuto con la musica di Michael Jackson.

Robertas | Per me Coldplay, The Weekend, Billie Eilish, Red Hot Chili Peppers.

Mantas | La più grande influenza sul mio gusto musicale e sul mio modo di suonare è dovuta ai Red Hot Chili Peppers.

Quale brano tra quelli dei 2020 apprezzate di più?

Mantas | Tutti noi apprezziamo moltissimo l’Islanda.

Sappiamo che l’Eurovision non ci sarà, ma avete molti fan che vi hanno seguito e continueranno a farlo. Volete lasciare un messaggio ai fan italiani?

Vaidotas | Grazie a tutti per il vostro sostegno. Sappiamo di essere molto popolari in Italia e dopo la quarantena verremo sicuramente da voi per ringraziarvi con un concerto da vivo.

Robertas | Non smettete di sognare.

Mantas | A presto!

Grazie Vaidotas, Robertas e Mantas! Non vediamo l’ora di vedervi suonare in Italia! In bocca al lupo per tutto.

error: