Irlanda: la band Wild Youth avrebbe espresso interesse per partecipare ad Eurovision

La band irlandese Wild Youth avrebbe manifestato l’interesse di partecipare all’Eurovision Song Contest. La ragione- riporta il quotidiano The Irish Sun- sarebbe quella di voler porre riparo ai danni fatti da Dustin il tacchino, rappresentante del paese nel 2008.

Gli esperti credono che gli insuccessi eurovisivi che l’Irlanda ha collezionato in questi anni siano derivati in parte dalle performances del 2008, che vedevano il pupazzo a forma di tacchino, Dustin, cantare “Irlande Douze Point” accompagnato da ballerini e ballerine in un carrello da Deejay. Anche il testo della canzone lasciava molto a desiderare, con alcuni versi sulla parrucca di Terry Wogan (commentatore ufficiale dell’Eurovision e presentatore del programma di selezione nazionale inglese, ndr) .


Adesso quindi il gruppo irlandese, in circolazione sulla scena musicale irlandese dal 2016, fondato dai membri David Whelan (chitarra e voce), Ed Porter (chitarra e voce), Conor O’ Donohue (tastiera e voce) e Callum McAdam (batteria) sono realmente interessati a salire sul palco di Liverpool per la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest.

Whelan si è detto d’accordo con i fan eurovisivi irlandesi che sostengono che inviare come rappresentante una band nella top-chart irlandese potrebbe porre riparo ai danni creati da Dustin, e ha dichiarato: “Io sono d’accordo, è un ottimo modo di vedere la cosa… non voglio mancare di rispetto a Dustin ma l’Irlanda ha tantissimi grandi talenti musicali, musicisti e performer che possono andare a rappresentare l’Irlanda su un palco globale […] A noi piacerebbe tantissimo rappresentare l’Irlanda all’Eurovision”.

Anche il suo collega Conor O’Donohue ha sorpreso i fan twittando di voler scrivere la prossima canzone dell’Irlanda ad Eurovision di Liverpool. I fan entusiasti hanno prontamente taggato RTE per evidenziare la cosa.


Si dice che la band abbia avuto qualche contatto con il capo delegazione di RTE, Michael Kealy, ma nulla è stato in alcun modo ancora definito.

David ha inoltre aggiunto: “Non parteciperemo Eurovision a meno che non abbiamo il completo controllo a livello creativo. Non vogliamo cambiare niente. Il pubblico eurovisivo vedrà esattamente ciò che vede il nostro pubblico alle nostre live”.