• Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Islanda: 5000€ di multa alla RÚV per lo striscione palestinese sventolato dagli Hatari a Tel Aviv

L’emittente pubblica islandese (RÚV) è stata multata di ben 5.000 euro dall’Unione di radiodiffusione europea (EBU), l’ente organizzatore dell’Eurovision Song Contest. 

Il motivo è la manifestazione da parte dei partecipanti islandesi, la band Hatari, di alcuni striscioni coi colori della bandiera palestinese e la scritta “Palestina libera” in diretta durante l’ESC in Israele lo scorso maggio. 

Secondo le regole dell’Eurovision Song Contest, non è consentito assumere posizioni politiche durante la trasmissione dell’evento.

Sul suo sito web, l’emittente RÚV riferisce di aver contestato l’ammenda inflitta per la condotta degli artisti partecipanti. La RÚV afferma inoltre di aver fatto tutto il possibile per garantire il rispetto delle regole anche se non si può mai escludere che gli artisti facciano o dicano qualcosa che non è permesso.

Lo striscione sventolato in diretta durante la finale dell’ESC 2019

L’Islanda ha comunque confermato la sua partecipazione alla prossima edizione dell’Eurovision il prossimo maggio a Rotterdam.