• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Islanda: Netflix finanzierà la partecipazione all’Eurovision 2020?

Stando a quanto riportato dal sito visir.is, Netflix e l’emittente nazionale RÚV avrebbero firmato un accordo di 10 milioni di ISK (circa 73 mila euro), il che confermerebbe le voci di un possibile finanziamento da parte del colosso americano della selezione nazionale Söngvakeppnin 2020, attraverso la quale il paese determinerà la propria entry per l’Eurovision 2020.

Netflix, come già riportato a novembre dallo stesso sito, sta cercando da tempo di rafforzare la sua presenza nel mercato islandese, infatti questo accordo è solo l’ultimo di una lunga serie di progetti della società californiana nel paese nordico.

film sull'eurovision prodotto da Netflix
Artwork Söngvakeppnin 2020 | ©

Eurovision Movie: il film sull’Eurovision Song Contest prodotto da Netflix

Gira da tempo la notizia di un film sull’Eurovision Song Contest (che non vediamo l’ora di vedere e commentare) con Will Ferrell, Pierce Brosnan e Demi Lovato tra gli attori protagonisti.

Parti del film sono state girate in Islanda, ma non si sa ancora molto a riguardo; voci di corridoio dicono che il film si baserà sull’esperienza eurovisiva di Birgitta, l’artista che ha rappresentato l’Islanda nel 2003.

Inoltre, è stato riportato che il famoso regista islandese Baltasar Kormakur stia lavorando ad una serie drammatica di 10 episodi — sempre per Netflix— ma sembra che tratterà di tutt’altro argomento (l’eruzione del vulcano Katla).

Le prime impressioni dei fan islandesi

Molti fan islandesi dell’Eurovision sono entusiasti della notizia che confermerebbe l’appoggio del colosso mondiale per la propria partecipazione ed esibizione sul palco di Rotterdam. Altri invece, anche se pure ironicamente, pensano che tale collaborazione abbia permesso alla RÚV di pagare la multa “salata” inflitta dall’EBU per la violazione del regolamento da parte degli Hatari, vendendosi così al “capitalismo”.

Il gruppo degli Hatari e la protesta con le bandiere della Palestina.
Il gruppo islandese degli Hatari | ©

Polemiche inutili a parte, siamo curiosi di scoprire il risultato che ne verrà fuori sia per quanto riguarda il film che la partecipazione all’Eurovision Song Contest 2020.

Nel frattempo, seguiteci su Twitter, Instagram oppure Facebook per far crescere la nostra famiglia eurovisiva all’italiana!

Fonte: Escxtra.com

error: