Foto: EBU / Nathan Reinds

Israele: Michael Ben David squalificato da Eurovision 2022. No, solo un lost in translation RAI

Colpo di scena nella seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022. L’israeliano Michael Ben David è stato squalificato. E invece no.

La notizia è stata data durante la conferenza stampa dei tre presentatori Mika, Laura Pausini ed Alessandro Cattelan. Conferenza data in lingua inglese e disponibile su RaiPlay.

La domanda fatta ai conduttori riguardava il comportamento del cantante israeliano in green room durante la seconda semifinale andata in onda il 12 maggio.

Il cantante si è prima fatto notare sullo sfondo durante uno dei recap, sventolando una bandierina israeliana. Fino a lì, normale amministrazione.

Michael Ben David, che ha mostrato lo stesso comportamento anche durante il turquoise carpet, ha quindi iniziato a baciare Cattelan e Pausini.

Michael Ben David, il cantante israeliano, squalificato per aver baciato i  conduttori

A creare l’equivoco è un errore di traduzione da parte di RaiNews. Un giornalista israeliano parla di “disqualification” quando avrebbe invece dovuto dire “missed qualification” o “non qualification”. Alessandro Cattelan si sorprende per la “disqualification”. Insomma parola sbagliata usata dal giornalista israeliano.

La frittata poi la serve RaiNews riportando “squalifica” invece di “mancata qualificazione”.

Nonostante l’invadenza, Cattelan ha ribadito di aver trovato “spiritoso” questo numero e di non essersi sentito in imbarazzo. Non ha rancore nei suoi confronti e pensa che Michael fosse solo felice e stesse festeggiando, magari con un paio di bicchieri di troppo.

Anche Mika lo giustifica, dicendo in sostanza che in Green Room l’attenzione deve essere quanto più possibile sugli artisti perché Eurovision è il LORO momento.

Laura Pausini poi è la più sorpresa dei tre, trovando quel bacio totalmente innocente ed un simbolo di Pace. Siamo sicuri che se la conferenza fosse stata in italiano, lei avrebbe liquidato tutto con un bel detto in romagnolo.


Fonte: RaiNews / RaiPlay