Foto: latarma.it

Italia: ascolti e prime impressioni dell’esordio su RAI 1 di Alessandro Cattelan con “Da Grande”

Ieri 19 settembre è andata in onda la prima puntata di “Da Grande”, show d’esordio su RAI 1 di Alessandro Cattelan. Vediamo un pò com’è andato il tentativo della Rai di svecchiare la rete ammiraglia!

Ascolti “Da Grande” flop?

Il one man show accompagnato da volti noti della Rai ed ospiti musicali è stato seguito da 2.376.000 di spettatori, con uno share del 12,67%, come riportato da Tv Blog. Il programma ha perso ascolti a causa della finale di volley maschile trasmesso su Rai 3 (15,84%) ed è stato battuto dalla concorrenza di Canale 5 con Scherzi A Parte condotto da Enrico Papi (15,21%), che ha tra l’altro rubato proprio parte di quegli spettatori tra i 15 e i 34 anni sui quali puntava proprio la Rai.

Si può parlare di flop? Beh, non proprio. Come scritto, la finale di volley ha attirato parte di pubblico, e trattandosi di un programma/esperimento nuovo con un volto nuovo in Rai ci si aspettava una certa di diffidenza da una parte di pubblico. Ci sono sicuramente delle cose da migliorare, ma la qualità come presentatore di Cattelan c’è e si vede, ed è da apprezzare. Anche il tentativo di rischiare portando qualcosa di nuovo su una rete ancora saldamente ancorata a meccanismi televisivi ormai superati, è da apprezzare.

Alessandro Cattelan da premiare o bocciare?

Ma oltre agli ascolti ed ai problemi tecnici e di gestione delle tempistiche della diretta, gli occhi sono stati puntati su Alessandro Cattelan , possibile host dell’Eurovision 2022, e sulle sue capacità di presentatore.

La dialettica veloce ed impeccabile, il sarcasmo e l’ironia (che diventano talvolta very e propri shade!), la buona gestione della diretta e un’ottimo inglese sono da sempre state le caratteristiche principali di Alessandro Cattelan si dai suoi esordi su MTV (di cui la sottoscritta ricorda molto bene).

I momenti di spaesamento e gli errori commessi ci sono stati, ma è comprensibile avere un pò di incertezze ad una prima su Rai1 in prima serata. Tutto sommato Cattelan ha soddisfatto le aspettative ed è piaciuto il suo modo di gestire la diretta in modo fresco, intelligente e sempre con la battuta pronta. E poi ha dato tutto! Non sappiamo cos’altro avrebbe potuto fare dopo averci proposto medley, monologhi, travestimenti, gag, interviste, lezioni di guida ed una sigla di apertura iconica!

Ha dimostrato di essere un professionista, ed è questa la cosa più importante.

Appuntamento a domenica prossima 26 settembre, per la seconda (ed ultima!) puntata di “Da Grande”!