Foto: web

Sanremo 2022: Davide Maggio critica “la gamba importante” di Emma Marrone. Ma è proprio necessario nel 2022?

Ieri Emma Marrone ha condiviso nelle stories del suo profilo Instagram una diretta live Instagram dove era presente l’esperto di spettacolo Davide Maggio. Nel frame che si vede, il laureando in giurisprudenza pugliese, ha espresso con nonchalance un’opinione non richiesta e dal sapore misogino, oltre che molto cafone, sulla mise di Emma Marrone, sua conterranea.

“Eviterei di mettere una calza a rete se hai una gamba importante”

L’esperto, non di buone maniere, Davide Maggio esprime con molta convinzione la sua idea che se una donna ha una gamba “importante”, dovrebbe evitare di mostrarla con una calza a rete sotto lo spacco di un vestito. Alla domanda dell’interlocutore “Chi lo dice?”, Davide Maggio risponde con un umilissimo “io!”.

Il nostro Enzo Miccio dei poveri si riferisce ai vestiti (tra l’altro bellissimi e molto eleganti) indossati da da Emma durante le serate del Festival di Sanremo e curati dalla maison Gucci:

Davide Maggio attacca Emma Marrone sul suo vestito e la gamba "importante", ma si possono sentire ancora queste critiche nel 2022?
Davide Maggio attacca Emma Marrone sul suo vestito e la gamba "importante", ma si possono sentire ancora queste critiche nel 2022?

La cantante ha prontamente risposto definendo “triste” e da medioevo tutto ciò, ed ha lanciato un appello alle giovanissime che la seguono dicendo loro di non ascoltare questo tipo di critiche e di “amare e rispettare” il proprio corpo così com’è. E soprattutto di vestirsi come più gli piace ed anzi, oltre a mettere le calze a rete, le invita ad indossare anche una minigonna.

Davide Maggio ha cambiato tattica, e da carnefice diventa “vittima” dello “shitstorm” nei suoi confronti scatenato da Emma stessa aizzando i suoi fan. L’esperto di spettacolo non accetta le accuse di body shaming, parlando di “scelta di stile”.

Primo, caro Davide, non siamo ad un concorso di bellezza e tu non sei Enzo Miccio. Secondo, a Sanremo dovrebbero essere le canzoni le protagoniste, di lodi e critiche. E seppure avessi voluto esprimere un parere personale, ci sono modi di gran lunga più consoni ed educati di esprimerli e diciamocelo, in fondo non c’era bisogno di dar per forza sfogo ai tuoi pensieri. In sostanza potevi tenerteli per te. Ne avremmo fatto volentieri a meno.

Emma non è nuova a questo tipo di critiche, ma ancora una volta a saputo fronteggiarle a suo modo. E voi da che parte state tra Emma Marrone e Davide Maggio? Fatecelo sapere con un commento sui social!