• Home
  • Eurovision
  • Rotterdam 2021
  • Unisciti a noi
  • About

“Il Festival di Sanremo non si può non fare” queste sono le parole dell’amministratore delegato Rai Fabrizio Salini.

È una frase un po’ contorta ma che di fatto vuole spazzare via (un po’ goffamente) i dubbi espressi da Amadeus.

I dubbi di Amadeus, del Comune di San Remo, del gestore del Teatro Ariston. La dirigenza Rai deve davvero fare uno slalom per portare in porto il programma ammiraglio della rete ammiraglia.

Salini ha dichiarato che stanno ancora ragionando su quale possa essere la data migliore per il Festival, ma la cancellazione non è minimamente contemplata.

Sempre secondo l’amministratore delegato, quello del 2021 sarà un festival ricco e intenso anche più di quello 2020. Festival 2020 che viene dipinto in modo esagerato come “il Sanremo dei record, dell’amicizia, della parità di genere”. (forse noi eravamo sintonizzati su un Festival diverso, ndr)

Sanremo, il Pd contro Salini: "Record di dirigenti Rai in trasferta con  parenti e staff. Chi li ha autorizzati?" - la Repubblica
Fabrizio Salini e Fiorello al Teatro Ariston nel 2020

La data inizialmente fatta circolare dal direttore di Rai Uno Stefano Coletta era quella della settimana dal 2 al 6 marzo, ma evidentemente in via Mazzini si sta ragionando su altre possibilità.

Chiaramente uno slittamento del Festival della canzone italiana al mese di aprile complicherebbe e non poco il viaggio del vincitore verso l’Eurovision Song Contest (ovunque esso sarà).

Non ci resta che aspettare ulteriori dettagli su Sanremo e capire se il capitolo Eurovision verrà in qualche modo inserito all’interno del regolamento ufficiale.

error: