• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Dal 17 settembre 2020, va in onda ogni giovedì su Sky Uno la quattordicesima edizione di X Factor Italia, talent show creato dalla mente di Simon Cowell e che sul suolo italico ha sfornato diversi pilastri della discografia italiana. Alcuni, anche nostri rappresentanti all’Eurovision.

Come già detto, diversi volti eurovisivi italiani sono passati per il lungo tragitto di X Factor, alcuni raggiungendo la fama da subito, altri lavorandoci ancora sopra. Tra i vari (e primi) troviamo Marco Mengoni, vincitore della terza stagione del talent che per lui è stato la rampa di lancio verso una carriera musicale piena di successi (tra i quali la vittoria a Sanremo e la partecipazione all’Eurovision 2013). Due anni dopo, altro successo di un volto noto agli eurofans italiani. Si parla di Francesca Michielin, vincitrice della quinta edizione di X factor italia. La stagione a seguire non ha portato altrettanto bene a Mahmood (Secondo nel 2019), che mentorato da Simona Ventura non è andato oltre l’undicesima posizione.

E tra i giudici quest’anno siede anche Emma, di cui non possiamo fare a meno di ricordare una epica esibizione all’Eurovision Song Contest 2014.

Tra i concorrenti delle ultime edizioni di X factor, in diversi si sono fatti un nome grosso nel panorama italiano, e molti hanno già partecipato a Sanremo in diverse occasioni (Lorenzo Fragola, Chiara Galiazzo, Michele Bravi..) ma in molti si aspettano, soprattutto dalle nuove leve, un futuro sul palco europeo. Tanti sui social fanno spesso il nome dei Måneskin, gruppo musicale di stampo pop rock che arrivò secondo tre anni fa. Diverse supposizioni hanno anche puntato sul nome di Gaia, arrivata seconda nel 2016, che quest’anno ha raggiunto la gloria con la vittoria ad Amici e la pubblicazione della sua hit in portoghese “Chega”.

Tra i nomi di quest’anno (che sembra stia andando a gonfie vele con gli ascolti) abbiamo selezionato alcuni nomi che porterebbero qualcosa di nuovo sul fronte italiano in futuro all’Eurovision Song Contest.

Tra i tanti, i Melancholia, i quali hanno superato audizioni e bootcamp con una facilità disarmante portando due loro singoli e su richiesta di Manuel Agnelli, una cover che a sorpresa è stata di “Look at me” di XXXTENTACION. Porterebbero al contest un’aria di ventata fresca dato che il loro genere, si differenzia molto da ciò che siamo abituati a sentire al Melodifestivalen e simili.

Altra stella. MYDRAMA, tra le under Donne, ha stregato i giudici, soprattutto Hell Raton con due cover, una in lingua inglese di “I hate you I love you” dove ha modificato la prima strofa ed un mix di due canzoni prettamente di stampa Trap/Rap di Tha Supreme e Mara Sattei, rispettivamente “Grazie a Dio” e “Nuova registrazione numero 326”. Anche lei, seguendo tale genere, si andrebbe a distaccare dal solito già visto ma allo stesso tempo potrebbe fare molto bene.

Ultimo elemento da prendere in casa è N.A.I.P., Over dal sound molto particolare dato che utilizza un looper (Netta’s style). E’ raro e difficile fare musica di grosso successo con tale strumento, ma come è finita nel 2018, con la vittoria della cantante israeliana, è la prova che tutto è possibile.

Menzione d’onore per un audizione veramente particolare, quella di Mario Cirincione, che ha portato la sua cover di “Rise like a Phoenix”, brano vincitore dell’Eurovision song contest 2014 cantanto da Conchita Wurst ed a quanto sembra pesantemente criticato da Mika per la scelta.

Avete trovato l’articolo interessante? secondo voi alcuni volti di X Factor Italia 2020 andranno mai all’Eurovision? Mika spiegherà mai perchè detesta tanto l’Eurovision? Continuate a seguirci per scoprirlo!

error: