• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

La RTVE ha investito mezzo milione di euro nella partecipazione all’Eurovision 2019

Sono stati resi pubblici gli investimento fatti dalla RTVE (televisione pubblica spagnola) nell’edizione dell’Eurovision di quest’anno a Tel Aviv. Secondo le informazioni fornite dall’ente pubblico stesso, il conto per la partecipazione di Miki a Tel Aviv ammonta ad un totale di 508.862 euro.

Il bilancio più grande degli ultimi anni

RTVE ha rivelato il costo della candidatura spagnola a Tel Aviv attraverso il Portale per la trasparenza Newtral, sostenendo che le cifre sono ancora approssimative ed in nessun caso definitive.
La RTVE in primo luogo si è rifiutata di fornire a Newtral le informazioni relative il costo della partecipazione spagnola all’Eurovision 2019, ma è stata costretta a farlo dopo la domanda registrata nel Portale Trasparenza.

La cifra stanziata rappresenta il più grande investimento in Eurovisione realizzato dalla RTVE negli ultimi cinque anni, superando quello realizzato a Stoccolma 2016, nel quale sono stati erogati ben 445.235,86 euro. 
La performance di Manel Navarro a Kiev 2017 ha richiesto una spesa praticamente identica a quella di Barei dell’anno precedente (445.091,58 euro). In attesa di conoscere il costo della partecipazione di Amaia e Alfred nel 2018, la performance più economica degli ultimi cinque anni è stata quella di Edurne a Vienna 2015, in cui RTVE ha lasciato “solo” 396.918,47 euro. 

In dettaglio

Secondo Newtral più della metà del costo corrisponde ai costi di trasmissione del contest, che comprendono sia i diritti di partecipazione (281.125 euro), sia l’uso dello stand per i commentatori e la trasmissione internazionale (23.601 euro). D’altra parte, e per quanto riguarda l’esibizione, il più grande esborso è stato fatto con gli artisti, circa 70.000 euro, a cui vanno aggiunti altri 7.361 euro di contributi.
Lo staging completo ammonta ad un totale di 50.700 euro, che sono distribuiti tra attrezzi, costumi (10.400 euro) e la struttura stile IKEA (40.300 euro). La RTVE ha anche speso all’incirca 6.000 euro per lo sviluppo di video relativi alla candidatura di Miki.

Il conto totale per la rappresentanza spagnola viene completato dalle spese relative all’alloggio e alla permanenza della delegazione a Tel Aviv. Il trasporto dei membri della delegazione ha generato un costo approssimativo di 14.011 euro, mentre i pasti e la sistemazione del personale all’incirca 35 mila euro. Infine, il trasporto di beni diversi ha comportato un costo di 6.500 euro. 

Fonte: Eurovision-Spain

error: