• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Girando per siti e forum abbiamo raccolto molte coincidenze che hanno caratterizzato vittorie e partecipazioni all’Eurovision Song Contest, lungo tutta la sua storia.

Ad esempio, attenendoci alle combinazioni raccolte…

Il 2020 sarebbe dovuto essere l’anno della vittoria di una della Big Five.

chi sono i big five all'eurovision
© | EMV YOUTUBE CHANNEL

Infatti sono state notate delle ricorrenze tra gli anni 2007-2010 e quelli tra il 2017 e il 2020:

  • 2007: una paese vince per la prima volta (la Serbia, ndr)
  • 2008: 43 paesi partecipanti
  • 2009: un paese rinuncia alla partecipazione a causa di contrasti con la Russia
  • 2010: Ungheria e Montenegro non partecipano, e vince un Big Five (la Germania, ndr)
  • 2017: un paese vince per la prima volta (il Portogallo, ndr)
  • 2018: 43 paesi partecipanti
  • 2019: un paese rinuncia a causa di contrasti con la Russia
  • 2020: Ungheria e Montenegro non partecipano e…

Purtroppo non sapremo mai se questa coincidenza si sarebbe avverata o meno e se avremmo visto trionfare una delle Big Five all’Eurovision 2020.

All’Eurovision Song Contest, però, di coincidenze ce ne sono state, e parecchie.

Abbiamo cercato di stilare quelle più interessanti e curiose.

L’Italia dopo la Norvegia

Da quando è nato l’Eurovision l’Italia ha partecipato a singhiozzi, mancando alcune edizioni, fino alla lunga pausa dal 1998 al 2010 (inclusi).

Il ritorno dell’Italia è avvenuta per ben tre volte esattamente l’anno dopo che la Norvegia aveva ospitato l’evento:

  • Nel 1986 la Norvegia ospita l’ESC a Bergen
  • 1987: l’Italia ritorna con Umberto Tozzi e Raf e la canzone “Gente di Mare”
  • Nel 1996 a dieci anni esatti l’Eurovision si svolge di nuovo in Norvegia, questa volta ad Oslo
  • 1997: l’Italia torna a partecipare al contest con i Jalisse e “Fiumi di parole”
  • 2010: dopo l’eccezionale vittoria di Alexander Rybak si torna ad Oslo
  • Nel 2011 l’Italia fa il suo ritorno dopo la lunga pausa, rappresentata da Raphael Gualazzi e la canzone “Madness of Love”
italia il volo all'eurovision

Ogni 10 anni vince una canzone in lingua ufficiale

Dal 1957 ogni 10 anni l’entry vincitrice è eseguita nella lingua ufficiale del paese rappresentato. Questa coincidenza è forse anche avvalorata dal fatto che almeno fino ai primi 10 anni degli anni 2000 le canzoni in lingua erano privilegiate rispetto ad oggi, dove si opta prevalentemente per la lingua inglese:

  • 1957: vincono i Paesi Bassi con Corry Brokken e la canzone “Net als toen”
  • 1967: vince il Regno Unito con Sandie Shaw e la sua “Puppet On A String
  • 1977: la Francia domina con Marie Myriam che canta L’oiseau et l’enfant
  • 1987: l’Irlanda vincitrice grazie a Johnny Logan e la sua Hold Me Now
  • 1997: il Regno Unito vince con i Katrina & The Waves e la canzone “Love Shine a Light”
  • 2007: l’anno della Serbia. Marija Šerifović vince con la canzone in lingua serba “Molitva
  • 2017: il Portogallo porta a casa la sua prima vittoria storica con Salvador Sobral e il fado in lingua portoghese “Amar Pelos Dois”
Marija Šerifović - Molitva (Serbia) 2007 Eurovision Song Contest ...

Uno, dos, très, cuatro…

little big | Tumblr

Guardando le edizioni dal 1989 al 1994 il numero delle vittorie dei paesi vincitori creano una successione di numeri da 1 a 6:

  • 1989: la Yugoslavia vince per la prima volta (1)
  • 1990: l’italia vince per la sua seconda volta (2)
  • 1991: la Svezia porta a casa la sua terza vittoria (3)
  • 1992: l’Irlanda vince per la quarta volta (4)
  • 1993: ancora Irlanda per la sua quinta volta (5)
  • 1994: ennesima vittoria in successione dell’Irlanda che tocca quota (6) vittorie

Dal 2001 al 2008 la prima volta per molti…

Dal 2001 al 2008 hanno vinto in successione tutti paesi alla loro prima vittoria storica:

  • 2001: Estonia
  • 2002: Lettonia
  • 2003: Turchia
  • 2004: Ucraina
  • 2005: Grecia
  • 2006: Finlandia
  • 2007: Serbia
  • 2008: Russia

Ogni 20 anni l’Israele vince

netta canzone toy

Dal 1978 al 2018 allo scadere esatto dei 20 anni ed in occasione del suo anniversario di indipendenza, l’Israele vince puntualmente l’Eurovision:

  • 1978: vincono Izhar Cohen & The Alpha Beta con “A-Ba-Ni-Bi”
  • 1998: vince la storica Dana International con “Diva”
  • 2018: Netta Barzilai rispetta la tradizione portando a casa la vittoria con “Toy”

Cipro e Finlandia never together

Dal 2004 al 2017 ogni anno soltanto una tra Cipro e Finlandia si è qualificata in finale, non incontrandosi mai di fatto nella fase ultima dell’evento. Nel 2018 la serie si è interrotta per poco con la qualificazione in calcio d’angolo di Saara Alto per la Finlandia.

saara aalto | Tumblr

Cancellato il volo Lisbona-Stoccolma

Nel 2000, 2013 e 2016 il Portogallo non ha partecipato all’Eurovision (nel 2016 per problemi economici e rinnovamento della strategia di selezione del paese). Guarda caso tutte e tre le edizioni si svolgevano in Svezia.

Alternanza uomo-donna per l’Italia

Dal 2011 al 2017 l’Italia ha mandato all’Eurovision artisti alternati tra uomo e donna:

  • 2011: Raphael Gualazzi
  • 2012: Nina Zilli
  • 2013: Marco Mengoni
  • 2014: Emma
  • 2015: Il Volo
  • 2016: Francesca Michielin
  • 2017: Francesco Gabbani
Francesco Gabbani - Occidentali's Karma (Italy) Eurovision 2017 ...

Secondi e perdenti

In tutte le edizioni la canzone che si è esibita per seconda in finale, non ha mai vinto. Se dovete scommettere su qualcuno occhio a non scommettere proprio sul malcapitato secondo in ordine di apparizione.

Loser GIFs - Get the best GIF on GIPHY

Ritorno vincente per Ucraina e Portogallo

  • L’Ucraina rinuncia alla sua partecipazione nel 2015, ma vince al suo ritorno nel 2016
  • Il Portogallo rinuncia per motivi economici all’edizione del 2016, ma stravince nell’anno successivo

Questo a significare che i periodi di assenza, se ben sfruttati, possono portare a sviluppare nuove strategie alle volte vincenti.

ViralityToday - Guy In Australia Flag Flashes Bum After Invading ...

Occhio all’ordine di proclamazione dei finalisti…

  • Nel 2019 Islanda e Norvegia, vincitori delle rispettive semifinali, vengono annunciate ottave tra i paesi che avevano guadagnato l’accesso alla finale
  • Sia nel 2019 che nel 2018 i vincitori delle giurie (Macedonia del Nord e Austria), vengono annunciate per prime nelle loro rispettive semifinali.
  • Nel 2016, 2017 e 2018 il vincitore dell’edizione viene annunciato per quinto tra i paesi semifinalisti che erano passati in finale.
Best Eurovision Scoreboards GIFs | Gfycat

La fantasia dell’Austria

Non si tratta proprio di una coincidenza, ma l’Eurovision grazie all’Austria ci ha regalato un primato. L’Austria infatti ha portato per ben tre edizioni tre canzoni con il titolo praticamente uguale:

  • 1971: “Musik”
  • 1980: “Du bist musik”
  • 2004: “Du bist”

Beh che dire, gli austriaci non spiccano sicuramente per fantasia…

Grecia e Portogallo asso pigliatutto

Nel 2004 la Grecia ospita le Olimpiadi e vince gli europei di calcio (proprio contro il Portogallo). L’anno successivo, non ancora sazia di vittorie, vince per la prima volta l’Eurovision Song Contest, con Helena Paparizou e la canzone “My Number One”.

Nel 2016 il Portogallo vince per la prima volta i campionati europei di calcio maschile del 2016. Nello stesso anno non è il Portogallo ma il Brasile, paese comunque legato per lingua e storia al Portogallo, ad ospitare le Olimpiadi. Nel 2017 il paese lusitano si porta a casa anche la vittoria all’Eurovision con Salvador Sobral (anche qui per la prima volta come agli Europei).

salvador sobral gifs | WiffleGif

Quando la preveggenza ci mette lo zampino

Per ultimo vi lasciamo non con una coincidenza, ma con una vera e propria previsione fatta da una veggente. Nel 1988 la cantante israeliana Yardena Arazi dichiarò alla propria delegazione, che l’aveva scelta come rappresentante all’Eurovision, che avrebbe partecipato solo se fosse stata sicura della vittoria. Per questo si recò da una cartomante che le predisse che quell’anno la cantante che si sarebbe esibita per nona avrebbe vinto.

Yardena in quel momento non conosceva ancora l’ordine di esibizione, ma prima della finale venne a sapere che si sarebbe esibita proprio per nona. È fatta! Dovette pensare. Ci fu solo un problema, anzi, uno scandalo, a sconvolgere il tutto. Cipro, uno dei partecipanti di quell’anno, fu costretto a ritirarsi poichè infranse la regola dell’originalità del brano, che era già stato pubblicato anni prima. Così l’ordine di esibizione cambiò, facendo scalare la numerazione. L’israeliana si esibì per ottava e Céline Dion, che era prevista come decima cantante in gara, salì al nono posto nell’ordine di esibizione, vincendo poi per la Svizzera con la canzone “Ne partez pas sans moi”. La previsione si era avverata, ai danni della sfortunata israeliana.

Ecco, speriamo di avervi incuriosito! Se conoscete altre coincidenze che avete notato fatecelo sapere sui social!

error: