Foto: EBU/ Thomas Hanses

Malta: chiuso il caso “Je Me CA$H”. Non sono state trovate irregolarità sui conti per Eurovision 2021

Qualche mese fa il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio maltese Carmelo Abela aveva istituito una commissione d’inchiesta sulla tv di Stato PBS. Nel mirino i soldi spesi dall’emittente e i sospetti su una manipolazione del voto all’estero. Pare che il caso ora sia chiuso.

Tra le irregolarità riscontrate a fine maggio e che necessitava di maggiori verifiche c’era il bilancio dell’autorità turistica maltese Malta Tourism. Sembrava infatti che i soldi spesi per l’attività sui social media e le collaborazioni con blog e influencer avessero ampiamente superato il tetto previsto.

Il Times of Malta ha fatto i conti in tasca a Destiny. Per promuovere la sua Je Me Casse pare siano stati utilizzati 650.000 euro, spesi equamente da Malta Tourism e dalla tv pubblica.

A segnalare le irregolarità al Sottosegretario Abela è stato il consiglio d’amministrazione di PBS. La revisione dei conti è iniziata prontamente il 26 maggio.

Ad oggi i risultati delle ispezioni non sono stati resi pubblici, ma il Ministro Abela in una recente intervista con il quotidiano The Malta Independent ha dichiarato che non c’è stato nemmeno un euro speso per manipolare le scommesse in favore della entry maltese.

I revisori hanno riscontrato che Malta Tourism e PBS hanno lavorato nel rispetto delle proprie regole di spesa interne.

Carmelo Abela, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio maltese

La manipolazione delle scommesse che veniva contestata è in realtà una procedura fraudolente assai frequente. Si tratterebbe infatti di abbassare gli odds grazie ad una scommessa alta di soldi sulla canzone in questione, facendola quindi diventare una delle favorite.

Questo potrebbe quindi avere un effetto “positivo”, quasi un condizionamento nei confronti delle giurie.


Destiny manco a farlo apposta è risultata terza per le giurie e solo quindicesima per il televoto, relegandola ad un pur dignitoso settimo posto finale.

Fonte: The Malta Independent

error: