Foto: SVT

Melodifestivalen 2022: Karin Gunnarsson racconta ad “Euro Trip” come ha composto il cast del MelFest

La selezione nazionale più seguita dagli Eurofan è certamente il Melodifestivalen. Gli svedesi hanno una lunga tradizione con il loro festival e amano raccontare come si svolgono le varie fasi del programma.

La nuova direttrice artistica Karin Gunnarsson, che ha preso il posto dello storico Christer Björkman, ha raccontato come si compone il cast del Melfest ai microfoni del podcast Eurotrip.

Delle 2.530 canzoni ricevute si occupa un team di 4 persone, tra le quali anche la Gunnarsson. Molte di queste canzoni sono già note da marzo 2021. Artisti esclusi dalla precedente edizione e case discografiche iniziano ad avvicinare la tv pubblica già alla fine del precedente Melodifestivalen.

È quindi prassi che la tv pubblica intrattenga conversazioni con artisti e produttori durante tutto l’anno. Le altre canzoni pervenute vengono analizzate poco a poco fino ad arrivare alla data limite per essere inviate.

Karin Gunnarsson rivela che molte di queste canzoni sono scartate immediatamente perché non ritenute all’altezza.

Arrivare quindi al numero finale di partecipanti si fa estremamente complicato. Ci sono dei criteri?

La Gunnarsson rivela che SVT ha un criterio imprescindibile. La parità di genere tra i partecipanti. (pronto Amadeus? ndr). Oltre a questo ovviamente si tiene conto della varietà tra generi musicali e non si dimentica certamente di rivolgersi a quanti più target differenti della popolazione svedese.

L’intervista integrale (in inglese) è disponibile nell’ultima puntata del Podcast The Euro Trip di Eurovoix.