Foto: SVT

Melodifestivalen 2023: si allunga la lista dei possibili partecipanti

Dopo i primi tre nomi trapelati nelle scorse settimane, si moltiplicano i rumours sulla lista dei partecipanti al Melodifestivalen 2023, la selezione svedese per Eurovision.

A Wiktoria, Nordman e The Mamas, ora si aggiungono ben 6 nomi e le sorprese non mancano.

La strategia della tv svedese SVT è chiara e punta ai giovani se non addirittura giovanissimi. E li pesca dal mondo di Tiktok (come del resto ora fa anche Eurovision). Il primo nome è quello di Theoz (per l’anagrafe Theodor Haraldsson) che ritenta la fortuna dopo la finale del 2022. Chiaramente i sui 2 milioni di follower sono una platea ghiottissima per la SVT.


Oltre a lui sarebbe della partita anche Emil Henrohn che di anni ne ha addirittura 8 in più (25 contro 17) ed era in predicato di partecipare al Mello da diversi anni. Per lui si tratterebbe di un sogno che diventa realtà.

L’ultimo nome giovane è una grossa sorpresa, anche se gli appassionati di Melodifestivalen sanno quanto la tv svedese insegua questo duo da anni. La produzione avrebbe trovato un accordo con Marcus & Martinus, i due gemelli ventenni Marcus Gunnarsen e Martinus Gunnarsen.

Erano già nei piani di SVT nel 2018, ma i norvegesi hanno preferito aspettare il momento giusto. Il loro nome sembra circolare anche per il Melodi Gran Prix norvegese, ma la concorrenza svedese sembra ben più agguerrita e si tratterebbe per i gemelli di un consolidamento in un mercato musicale ben più ampio di quello casalingo.

Tutto questo sarebbe confermato anche dalla costante presenza sul suolo svedese dei due. Apparsi un po’ per caso all’after party del Mello 2022, sono poi riapparsi in gara al Masked Singer su TV4 sbaragliando la concorrenza e vincendo il trofeo. Nel frattempo si sono rivolti ad agenti svedesi ed un team di autori locali, insomma tutti gli indizi portano a Stoccolma.


E ora è la volta di un ritorno. Due volte già finalisti, sarebbe la terza partecipazione per i Panetoz. Dopo il nono posto nel 2014 con “Efter solsken” e l’ottavo posto nel 2016 con “Håll om mig hårt”, sarà l’occasione per la vittoria?


Gli ultimi due nomi, invece, arrivano dal mondo degli autori. Gli Smash into pieces sono un gruppo rock già affermato in Svezia dal 2008, ma che farebbe il suo debutto al Mello.

Il chitarrista Benjamin Jennebo però ha già messo il naso alla Friends Arena come co-autore di “Troubled water” per Victor Crone.


L’ultimo nome è quello di una autrice vittoriosa. Sua la firma infatti su “Move”, la canzone con cui The Mamas hanno vinto nel 2020. Parliamo di Melanie Wehbe. La trentenne avrebbe deciso di focalizzarsi sulla carriera di cantante dopo 3 edizioni del Melodifestivalen come autrice.

Nei mesi scorsi ha pubblicato l’EP “Bloom” e promosso nei principali palchi estivi svedesi.

Oltre ad una canzone per se stessa, pare che la Wehbe abbia inviato anche una canzone per un altro artista di cui non si conosce l’identità (in precedenza furono The Mamas, Julia Alfrida, Angelino e Patrick Jean).


Fonte: Aftonbladet