• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

In questi ultimi giorni sono state rese note le canzoni partecipanti al OGAE Second Chance Contest 2019. Ma andiamo per ordine:

Cos’è l’OGAE Second Chance Contest?

L’OGAE Second Chance Contest è un concorso online organizzato da OGAE International.

OGAE International è l’organizzazione ombrello a cui fanno capo tutti i fan club ufficiali dell’Eurovision Song Contest. OGAE vuol dire infatti Organisation Générale des Amateurs de l’Eurovision (organizzazione generale degli amanti dell’Eurovision).

L’Italia ha un suo fan club nato nel 1990 e che si chiama proprio OGAE Italy. Ne fanno parte semplici appassionati di Eurovision Song Contest fin dai tempi in cui in Italia era conosciuto come Eurofestival ed ha continuato ad essere attivo anche negli anni bui nei quali mamma RAI ha deciso di privarci del più grande contest canoro al mondo.

L’OGAE Second Chance Contest è un modo per rimettere in gioco le “seconde classificate”, ovvero quelle canzoni che per un pelo non sono riuscite a rappresentare il loro paese all’Eurovision Song Contest. Negli ultimi anni però ogni fan club nazionale ha deciso di rimetterle in gioco un po’ tutte e di fare una scelta interna. È infatti il caso dell’Italia che da qualche anno a questa parte sceglie tra i propri membri quale delle canzoni di Sanremo debba rappresentare l’Italia a questo concorso.

Perché l’OGAE Second Chance 2019 è organizzato in Italia?

Lo scorso OGAE Second Chance ha visto trionfare Annalisa con “Il mondo prima di te” e, come da tradizione eurovisiva, il paese vincitore ha onore ed onere di organizzare l’edizione successiva.

I fans italiani hanno deciso di collocare l’edizione a Udine.

Chi sono i paesi partecipanti?

A partecipare saranno 24 paesi, tra i quali ovviamente l’Italia. Sono tutte quelle nazioni che hanno scelto il loro rappresentante attraverso una selezione nazionale.

Potete trovare qui o qui la lista completa.

Chi vota e come?

A decidere il vincitore dell’OGAE Second Chance Contest sono i vari club OGAE, anche quelli che non presentano una canzone, per un totale di 37 giurie.

Le giurie sono composte dai membri di ciascun club OGAE, quindi semplici appassionati. Non ci sono musicisti, critici, personaggi televisivi o simili. Si tratta del semplice gusto dei fan dell’Eurovision Song Contest.

Cerchiamo di saperne di più e chiediamo ad uno degli organizzatori

Ho voluto contattare Federico Stufi di OGAE Italy, che insieme a Luca Ferrato si occupa dell’organizzazione del OGAE Second Chance 2019.

Federico vi aspettavate di vincere la scorsa edizione del OGAE Second Chance Contest?

Proprio vincere no. Contavamo in un buon piazzamento perché la musica italiana è sempre molto apprezzata dai soci OGAE, ma eravamo ben coscienti che la concorrenza scandinava è sempre molto ostica.

Come vi è venuta l’idea di organizzare questa edizione ad Udine?

Effettivamente Udine non è una delle città più conosciute all’estero ma da quelle parti abitano alcuni nostri iscritti che possiedono capacità e tecnologie adeguate per mettere su uno show professionale e coinvolgente. A questo punto abbiamo deciso di dare il giusto risalto a Udine e anche alla regione Friuli Venezia Giulia che può contare su tante belle località.

Nello specifico cosa comporta organizzare un OGAE Second Chance Contest?

Faccio una piccola premessa…..i requisiti indispensabili sono entusiasmo e pazienza, perché dobbiamo relazionarci con oltre 30 paesi e considerando che ognuno ha i propri impegni lavorativi e non, le difficoltà di comunicazione non sono da sottovalutare.

Detto ciò, occorre disporre di una tecnologia abbastanza adeguata, poiché negli anni gli show si sono molto evoluti e quindi è giusto cercare di mantenere certi profili; poi dobbiamo sfruttare al massimo il social, per creare entusiasmo e coinvolgimento da parte di tutti i soci dei vari paesi; poi arriva la parte delle votazioni, dove ogni paese entro il 31 Luglio dovrà inviarci i voti della propria giuria e un breve videoclip dove uno spokesperson fa l’annuncio proprio come accade nel vero Eurovision.

A settembre a Udine registreremo lo show in un piccolo teatro e poi realizzeremo il video finale con lo spettacolo completo comprensivo del voting.

Come è stato scelto il rappresentante italiano?

E’ stata organizzata un’apposita selezione alla quale hanno ovviamente partecipato tutte le canzoni (con esclusione di “Soldi”) che hanno preso parte al Festival di Sanremo 2019. I soci di Ogae Italy hanno poi votato scegliendo la loro Top 3 preferita.

Quando conosceremo il vincitore? E dove potremo scoprirlo?

Se tutto procede per il verso giusto, credo che intorno al 20 settembre avremo il video definitivo dello show. Il video sarà caricato su Youtube o piattaforme analoghe e verrà pubblicizzato sui social e tramite i club partecipanti.

Se uno dei nostri lettori volesse partecipare come giurato cosa deve fare?

Deve semplicemente iscriversi ad Ogae Italy, l’associazione culturale italiana che fa parte di uno storico network internazionale che si occupa di promuovere l’Eurovision Song Contest nel mondo.

Grazie Federico per il tempo che ci hai dedicato ed in bocca al lupo per il concorso.

Per iscrivervi ad OGAE Italy trovate un form sul loro sito.

error: