Foto: EBU/Andres Putting

Polonia: chi ha detto “Sì” e chi “No, grazie” ad Eurovision 2022

Il 20 novembre l’emittente TVP ha finito di accettare le canzoni per la preselezione interna per l’Eurovision 2022 di Torino. Secondo alcune indiscrezioni la lista degli artisti che non vogliono rappresentare la Polonia è ampia, così come quella formata dagli artisti che hanno presentato un brano.

Chi non ci sarà?

Il sito polacco Dziennik-Eurowizyjny ha raccolto tutti gli artisti che probabilmente non hanno inviato il brano e/o non sono intenzionati al momento a partecipare ad Eurovision. La lista è la seguente:

  • Dawid Kwiatkowski: ha dichiarato “Almeno per il momento, l’Eurovision non è una competizione adatta a me. Non mi sento pronto ad assumermi la responsabilità del Paese. Guardo e tifo per tutti, ma non ci ho pensato nemmeno”;
  • Roksana Węgiel: non ha intenzione di presentarsi, a meno che non abbia la canzone adatta;
  • Ralph Kamiński: non ha inviato il brano all’emittente TVP;
  • Sanah
  • Lanberry

Chi ci sta pensando?

Le indecise sembrano essere due donne. Una la conosciamo già, mentre l’altra è un nuovo nome per gli eurofan, si tratta di:

  • Alicja Szemplińska: doveva rappresentare il paese nel 2020, l’edizione fu poi annullata. La cantante propose un nuovo brano per l’edizione 2021 ma fu scartata. Non c’è due senza tre?
  • Sylwia Nowak: che ha dichiarato nel mese di agosto “è un mio grande sogno, ho già un’idea per una canzone. Penso che le tendenze in termini di musica siano cambiate penso anche che mi piacerebbe fare colpo con un brano movimentato e di intrattenimento che catturi le persone sul palco. Ho parlato con alcuni produttori con i quali ho già realizzato alcuni singoli. Conosco un po’ queste persone, dovrei contattarle e perché no? Forse vale la pena provare”.
  • Saszan e Kuba Szmajkowski: ovviamente non in duetto, pare abbiano proposto il brano all’emittente TVP ma non ci sono conferme ufficiali. Lei ha tentato di rappresentare il paese nel 2018 con il brano “Nie chcę ciebie mniej” ed anche nel 2020 senza successo. Lui ha partecipato alla prima edizione polacca di The Voice Kids, viene eliminato nel primo round della finale.

Chi ha presentato un brano?

Per fortuna esistono anche gli artisti decisi, che provano a portare in alto la bandiera della Polonia. Sono infatti diversi i nomi che hanno inviato una proposta all’emittente TVP, tra loro ci sono:

  • Le Siostry Szczepańskie: pare abbiamo proposto il brano El Complemento;
  • Il gruppo UNMUTE di cui abbiamo parlato separatamente in questo articolo perchè la loro storia-posizione è davvero importante da leggere;
  • Lidia Kopania: che ha recentemente dichiarato che vorrebbe tornare all’Eurovision dopo esserci stata nel 2009;
  • Oscar Jensen: il suo brano per la preselezione si intitola Love my Life“;
  • Juliet Daisy & Duplox: il brano si intitola Chciałabym móc;
  • Michał Gabor: che ha inviato il suo brano Arriba rilasciato circa due mesi fa;
  • Il gruppo Łzy: è riuscito a creare la polemica, perchè il brano inviato Agnieszka 2.0 non soddisfa le regole dell’Eurovision. Un loro successo rivisitato 20 anni dopo con un testo diverso, una linea melodica e accordi diversi. Non avevano un’altra canzone da inviare? Chiedessero ad Ermal e Fabrizio Moro!
  • Anna Cyzon: seconda classificata nella selezione nazionale Krajowe Eliminacje 2010, pare abbia inviato Losing You;
  • SO SO: nelle info del brano So maybe you possiamo leggere “la canzone è la nostra proposta per la preselezione di quest’anno per l’Eurovision Song Contest”;
  • Daria Marcinkowa: pare abbia inviato il brano “Paranoia”, ma non ci sono conferme certe. A tal proposito i fan sono divisi perchè alcuni sono contenti di questa proposta mentre altri sperano ci sia qualcosa di più originale tra le altre canzoni.

Come accade in tanti altri paesi, anche in Polonia l’emittente può decidere di includere qualche artista con un brano nonostante le iscrizioni siano chiuse. La ragione principale potrebbe derivare dal fatto che tutti gli altri brani ricevuti non hanno convinto la commissione selezionatrice, così l’emittente trova qualche altro nome fuori dal pacchetto della preselezione.

L’esempio lampante potrebbe essere quello del talent The Voice of Poland, che attualmente va in onda regolarmente con la semifinale questa sera. Bisogna tener d’occhio gli ultimi 8 partecipanti, perchè il vincitore del talent show potrebbe poi, con il suo inedito, ritrovarsi nella preselezione polacca per l’Eurovision.


La Polonia comprerà nuovamente il brano dalla Svezia o tornerà a proporre qualcosa creata con le proprie mani? Che ne ve pare dei nomi che circolano attualmente?